Cesare Maldini, il ricordo di Arrigo Sacchi: "Un grande tecnico, un grandissimo giocatore"

"Una notizia improvvisa, ho perso un amico, una persona splendida". Arrigo Sacchi ricorda così Cesare Maldini. L'ex tecnico rossonero ha lavorato spesso con l'ex Ct della Nazionale Under 21 e della Nazionale maggiore a Francia '98

"Una notizia improvvisa, ho perso un amico, una persona splendida". Arrigo Sacchi ricorda così Cesare Maldini. L'ex tecnico rossonero ha lavorato spesso con l'ex Ct della Nazionale Under 21 e della Nazionale maggiore a Francia '98. "Abbiamo lavorato insieme per i mondiali del 2010 e le nostre strade si sono incrociate anche quando Maldini prese in mano l'Under 21. È stato un grandissimo giocatore, un grande tecnico. Nessuno scorda i traguardi raggiunti con la Nazionale Under 21 ma anche quel mondiale in Francia fermato dalla traversa di Di Biagio", afferma al Giornale.it.

Sacchi poi ricorda anche la sua collaborazione con Cesare Maldini in tv: "Abbiamo lavorato insieme per Al Jazeera nel 2012 e ho un bellissimo ricordo di quell'esperienza". Poi il Milan e quella foto sulla scaletta dell'aereo di ritorno da Barcellona dopo la vittoria della prima Coppa Campioni dell'era Berlusconi nel 1989. In quell'immagine Sacchi tiene in mano la Coppa con Franco Baresi dietro Paolo Maldini e Cesare Maldini: "Il Milan ha sempre voluto con sè i grandi giocatori del passato nei momenti decisivi, come in quella finale. Cesare Maldini era lì con noi e questi sono ricordi che non si cancellano". Infine Sacchi racconta di aver sentito circa un mese fa il figlio Paolo: "Mi disse che a volte Cesare era poco lucido, ma non potevo immaginare che ci lasciasse così all'improvviso".