Champions League: dal 2018 torna la quarta squadra italiana

Champions League, dal 2018 si cambia. I 4 campionati più importanti per il ranking avranno 4 squadre alla manifestazione. La Serie A gongola

Juventus e Napoli sono state fortunate, sulla carta, per quanto riguarda i sorteggi di Champions League e a breve la competizione per club più affascinante e prestigiosa entrerà nel vivo. Ci saranno solo due squadre italiane dato che la Roma di Luciano Spalletti dopo il buon 1-1 dell'andata contro il Porto, è crollata malamente in casa perdendo con un secco 3-0 e finendo in 9 uomini. Proprio oggi, però, è arrivata una buona, anzi un'ottima notizia per le squadre italiane dato che l'Uefa ha annunciato, in via ufficiale che dal 2018 entreranno in vigore alcune modifiche. La più rilevante ed importante riguarda l'accesso diretto delle prime quattro classificate nei migliori quattro campionati europei. E tra questi campionati, insieme a Liga, Premier League e Bundesliga c'è per ora anche la Serie A. Se poi in questi mesi dovessimo perdere ulteriore terreno nel ranking rispetto ad altri campionati allora il nostro torneo non avrebbe l'accesso alla quarta squadra.

La Champions League è una competizione che manca molto a club come Inter e Milan che l'hanno vinta rispettivamente per 3 e per ben 7 volte. Questa notizia renderà molto felice le due milanesi ma anche le altre che avranno così maggiori chance per poter accedere alla manifestazione. Cade dunque l'ipotesi di qualificazione per meriti storici, che avranno però un peso specifico rilevante per quanto concerne la divisione dei premi. I risultati del passato verranno divisi in tre fasce: dal 1956, quando iniziò la Coppa dei Campioni, dal 1993, quando iniziò la champions League, dal 1993 al 2008 e dal 2008 al 2018, con quelli più recenti che avranno un peso maggiore. Questo ranking determinerà poi anche i sorteggi di agosto, con i campioni nazionali che nn saranno più teste di serie automaticamente come oggi e per quelli della fase a eliminazione diretta.