Chelsea, la furia di Sarri: ''Lo dico in italiano, sono inc...ato''

Dopo la sconfitta nel derby di Londra contro l'Arsenal, Maurizio Sarri attacca duramente i suoi calciatori: ''Sono difficili da motivare, sono incazzatissimo per l'approccio mentale disastroso''

Duro sfogo di Maurizio Sarri in conferenza stampa dopo la sconfitta del suo Chelsea sul campo dell'Arsenal per 2-0.

Un altro derby di Londra dal sapore amaro per i Blues, sconfitti all'Emirates Stadium dall'Arsenal di Unai Emery. Un approccio sbagliato che porta al vantaggio iniziale dei Gunners con Lacazette, che chiudono i conti a fine primo tempo con il raddoppio del difensore Koscelny. Sarri non ci sta e attacca duramente i suoi giocatori: ''Parlo in italiano così i miei calciatori capiranno meglio il mio messaggio. Sono incazzatissimo per l'approccio mentale disastroso. Questa squadra ha giocatori difficili da motivare".

Una sconfitta senza scuse per il Chelsea, l'allenatore toscano è un fiume in piena: ''Siamo stati battuti da una squadra che ci è stata superiore soprattutto nella determinazione e nella cattiveria. Un problema che abbiamo già avuto contro il Tottenham e di cui avevamo parlato coi ragazzi''. Limite mentale o mancanza di motivazioni: ''Pensavo che lo avessimo risolto, invece non è così e cambiare mentalità a questo gruppo richiede un percorso difficile. Anche io mi sento responsabile. Ora dobbiamo parlare nello spogliatoio e con estrema chiarezza. Se ci sono giocatori che non sanno prendersi le proprie responsabilità, forse non meritano di giocare in questo club''.

Un aiuto importante arriverà comunque dal mercato con Alvaro Morata sempre più vicino all'Atletico Madrid, Sarri è pronto riabbracciare Gonzalo Higuain, il terminale ideale per i suoi schemi offensivi. Il Pipita attende la conclusione dell'affare Piatek per volare a Londra e raggiungere il suo ex allenatore.