Conte: "Dimissioni? No, ho pensato a cose peggiori"

Alla vigilia di Italia-Inghilterra il ct della Nazionale smorza le polemiche con John Elkann legate all'infortunio di Marchisio

Il ct della Nazionale, Antonio Conte, getta acqua sul fuoco dopo le polemiche dei giorni scorsi con John Elkann: "Mi chiedete se per un attimo ho avuto il pensiero di dimettermi, venerdì scorso? Ne avevo tanti altri di pensieri, peggiori...". Rrisponde sorridendo alla domanda sulle valutazioni fatte venerdì, quando si è trovato al centro delle polemiche per l’infortunio del bianconero Claudio Marchisio. "Io penso che si debba lavorare molto, poi mi ritrovo a sentire che forse lavoro troppo. "Il lavoro dovrebbe essere una regola, non un’eccezione... mi ritrovo ad considerato un’eccezione... boh... Mi faccio domande e non trovo risposte... ", aggiunge il ct. "Mi è piaciuta molto la frase che ho ascoltato nel film su Mennea: per raggiungere grandi sogni bisogna fare grande fatica".