"La coppa? Fa più male averla persa sbracando"

Il capitano bianconero, Gianluigi Buffon: "Non è vero che perdere 2-1 o 4-1 è lo stesso. Ho ancora un anno di contratto e voglio riprovarci"

Nostro inviato a Cardiff

La commozione di Gianluigi Buffon è lunga da Cardiff a Torino. È una notte senza fine per il capitano della Juventus, dalle lacrime in campo al Millennium Stadium agli occhi lucidi per l'accoglienza dei tifosi al ritorno a casa. Il portiere il suo pensiero l'aveva già racchiuso nella sconfinata e affollata mixed zone con lucidità nonostante l'enorme delusione dopo la batosta contro il Real Madrid, una finale di Champions League senza storia spaccata in due da una Juventus irriconoscibile nella ripresa.

Cosa è successo tra primo e secondo tempo?

«Era una grande chance, un'opportunità che ci eravamo guadagnati e meritati e l'abbiamo sfruttata solo per mezz'ora del primo tempo e poi siamo venuti meno. Per cercare di rimanere al loro livello e metterli in difficoltà abbiamo fatto un po' di fuori giri fisico».

Cosa rimane di questa lezione?

«Qualcosina manca ancora almeno in gare come questa per essere al pari degli altri. Il Real Madrid ha vinto meritatamente».

E poi c'è l'attitudine a giocare queste partite...

«L'abitudine più che altro a vincerle. Sono anche delle squadre fortunate perché poi la verità è che ogni minimo episodio a loro va bene e va sempre storto agli altri. Che è un po' quello che capita a noi in Italia. Quando alla fine hai un certo tipo di consapevolezza, quando hai un certo tipo di certezza, non sai come ma le cose vanno sempre bene a te e un po' meno agli altri».

Eppure la parola che vi ha accompagnato in tutta l'avventura di questa Champions League era consapevolezza...

«Sinceramente pensavamo di fare gara pari, potevi vincere o perdere di un gol invece il secondo tempo lascia una sensazione di perplessità. Perché alla fine, quando una squadra ti schiaccia come hanno fatto loro nel secondo tempo, e tu non riesci ad avere le armi per contrapporti in un modo efficace, significa che c'è un peso specifico differente tra le forze in campo».

Ha fatto un discorso alla squadra?

«Eh... che discorso... ma tra di noi si è parlato ed eravamo tutti d'accordo che la cosa più stonata è stata questo crollo. Per il resto è stato bellissimo vedere quanto ci credevano i tifosi. Da capitano il vero rammarico è non potergli dedicare quella coppa che loro meriterebbero quanto noi».

Prevale la rabbia o la delusione?

«Non si può essere arrabbiati, cioè sarebbe ingeneroso con noi stessi, con quello che abbiamo fatto che rimane qualcosa di eccezionale che poteva diventare irripetibile».

Quale è il dispiacere più grande?

«L'aver perso così male. Perché non è vero che perdere due a uno è come perdere quattro a uno. Non è vero perché la sconfitta seppur di misura ti fa capire che sei sempre al livello. La Juventus non può permettersi di sbracare così. Non dobbiamo dare la sensazione di essere una squadra che non è abituata a un evento del genere e quando si è trovata in difficoltà, al primo problema ha svalvolato...».

Nessun rimpianto?

«No, perché abbiamo perso contro una squadra che ha dimostrato di essere più forte, hanno meritato di vincere. Resta il dispiacere di non aver fatto un pochino meglio».

Come ripartire adesso?

«Probabilmente quello che dobbiamo ancora migliorare è il livello. Perché nelle finali ci sta che per dieci minuti attacchi e poi per altri dieci subisci, ma quando ho visto che i minuti diventavano venti, trenta, ho capito che si metteva male».

Era la sua ultima occasione?

«Io ho un anno di contratto, per cui il prossimo ci siamo qualificati per la Champions e quindi la giocheremo ancora...».

Buffon se ne va con la sensazione di uno che sa che difficilmente avrà un'altra occasione così grande per prendersi quella coppa che gli è sfuggita per tre volte.

Commenti

cicero08

Lun, 05/06/2017 - 09:16

quando anche i Buffon, Chiellini, Khedira, Dy Bala, Higuain sono decisivi per gli altri...

Gibulca

Lun, 05/06/2017 - 09:27

Il godimento per la sconfitta della JuBentus è meraviglioso. Sono almeno 30 anni che vincete scudetti in un modo illecito, a iniziare dal controllo degli arbitri. In Europa non ci riuscite e - pertanto - fate figuracce a ripetizione. Gracias, Real Madrid!

cgf

Lun, 05/06/2017 - 09:36

Dopo la vittoria sul Barcellona c'era un po' troppa sicurezza dentro la Juve.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 05/06/2017 - 09:52

che bel "pacco" che de laurentisi ha mollato agli agnelli(higuain) corsi e ricorsi della storia (calcistica) una volta i "pacchi" viaggiavano da torino verso napoli .

Malacodaz

Lun, 05/06/2017 - 09:55

Grazie ragazzi, mi avete comunque regalato una stagione piena di gradissime soddisfazioni. Forza Juve !!

Boxster65

Lun, 05/06/2017 - 10:06

Gianluigi, l'importante è che negli almanacchi resterà incisa ai posteri l'ennesima figura di emme della Juve. Tutto il resto sono chiacchiere...

CALISESI MAURO

Lun, 05/06/2017 - 10:18

Il Real e' una squadra fortissima, piu' della Juve ( che comunque ha fatto un bellissimo torneo ) Il Real e' una squadra piena di talenti e piena di debiti ripagati dal governo e ricevuti dall' UE con i nostri sommi contributi. Cioe' noi abbiamo ripagato i debiti calcistichi ( ed e' pazzia ) loro vincono contro una nostra squadra con i conti a posto. Chiaro no?

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 05/06/2017 - 10:37

ecco ; questi sono i ragionamenti tecnici finanziari dei rubentini ! il real è la squadra più ricca del mondo , incassa il doppio della juventus e i juventini vanno dicendo che la squadra spagnola è piena di debiti e questi debiti vengono ripianati dal governo spagnolo con i soldi della juventus e dei contribuenti italiani , pur di non ammettere l'inferiorità , vanno contro anche alla forza di gravità .

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 05/06/2017 - 10:42

Punti di vista Gian...Perderla fa male sempre, io ripenso ancora lo 0-1 di Wembley 25 anni or sono, e pur non avendo sbracato anzi, fa malissimo, tanto piu' che voialtri potete riprovarci ...noi la vedo duretta. Resta solo la consolazione di esserci stati, e in Italia possono dirlo solo 6 squadre.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Lun, 05/06/2017 - 10:51

in Italia vi va bene perche' le squadre si scansano e gli arbitri vi aiutano, non perche' avete una CONSAPEVOLEZZA

Luigi Farinelli

Lun, 05/06/2017 - 10:59

La trasformazione della squadra nel secondo, dopo il bel primo tempo, è davvero incomprensibile. Il Real, consapevole di poter rischiare lasciando giocare la Juve, l'ha impostato con un'aggressività e diposizioni tattiche notevolmente efficaci mentre la Juve non reagito con contromosse tattiche. Forse pensava di avere la patita in mano e sperava nell'occasione? La Juve sembrava fisicamente in gran forma anche nel primo tempo ma forse pensava di calcolare mosse e momenti, invece nel calcio e in partite così è meglio andare sempre a tutta forza, se rimangono margini di fiato e motivazioni. In quanto all'esultanza dei gufi, Mazzola e Naingollan in testa, la penso come il fratello di Iguain: I campioni arrivano a giocare la finale, i poveri rozzigoni possono solo giocare con le parole.

scala A int. 7

Lun, 05/06/2017 - 11:02

non piu' di 20 giorni fa , la roma vi fece tre gols , vuoi che il Real non ve ne faceva quattro ??

Malkolinge1603

Lun, 05/06/2017 - 11:03

Noooo basta!!!!! Cambiate strategia, arrivate terzi nel girone di Champions e poi concentratevi anima e corpo sull'Europa League. Magari questa coppetta la potreste anche vincere, ma lasciate stare la Champions. Buffon fattene una ragione, non la vincerai mai. Prova piuttosto a concentrarti sulla vittoria del tuo secondo mondiale, ci sono più probabilità che la Juve vinca la Champions.

Boxster65

Lun, 05/06/2017 - 11:15

@Luigi Farinelli..ore 10.59... si ricordi di quanto diceva un suo grande presidente... Giampiero Boniperti.... "vincere non è importante... è l'unica cosa che conta".... quindi l'unico che rosica è lei. Guardi cosa è rimasto della galoppata trionfale della Juve.... negli almanacchi non ve ne sarà traccia.... A parte il lato economico (che non è poca cosa) meglio uscire al primo turno che arrivare in finale, acquisendo piano piano i favori del pronostico, e ritrovarsi con quattro pere in bacheca.

scala A int. 7

Lun, 05/06/2017 - 11:51

voglio fare una pacata riflessione da tifoso del Napoli : la " cavalcata " di coppa in realta' e' consistita nell'aver eliminato squadre come il Porto , Monaco ( e' solo di belle speranze ) etc etc ; l' unica di peso era il Barcellona ma , secondo voi , il Bercellona meritava i quarti o per Giustizia doveva starci il Paris ( ricordate il ritorno i 6 goals ) che fu buttato fuori dalle avverse circostanze e da un arbitro disastroso ?; orbene , quella vittoria ha dato certezze inattaccabili mentre in realta' i catalani erano cotti , eppoi in finale , schierare una squadra con lo stesso impianto di come si affrontano quelle del nostro campionato e' PRESUNZIONE e il Real non ha perdonato

CALISESI MAURO

Lun, 05/06/2017 - 11:58

giovinap.. io sono ahime interista:((( Tuttavia si legga le cronache economiche di un 7/8 anni fa a riguardo, perda un dieci minuti sul primo motore di ricerca che trova .. poi ne riparliamo!! con stima... poi i soldi non erano miei io alla UE non do nemmeno un kopeco lascio a voi italici l'incombenza.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 05/06/2017 - 12:54

calisei mauro , cosa "ci azzeccano" le cronache economiche finanziarie di 7/8 anni fa con quanto stiamo commentanto , quello che scrive lei è fuori da ogni logica a proposito di bilanci quelli juventini da chi sono "certificati" dalla fiat ?

david_mx

Lun, 05/06/2017 - 13:22

La Juventus c'è, però per lei è arrivato il momento di uscire dal guscio e fare investimenti coraggiosi anche nel settore arbitrale internazionale.

baio57

Lun, 05/06/2017 - 16:07

La difesa ormai è logora con un portiere in default, un Iguain che in Italia può fare ancora la differenza (forse), ma in Europa deve perdere almeno 6/7 kg. ,tralasciamo poi i due Tuffatori di Acapulco che in Italia ricevono regalie arbitrali a iosa ,anche se ultimamente ad onor del vero anche qui gli arbitri non ci cascano più . Comunque vedere l'espressione di quell'arrogante di (p)residente è stato impagabile .

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 05/06/2017 - 16:10

queste riflessioni mi sembrano tentativi di liberarsi la coscienza per colpe che anche lui inevitabilmente ha avendo la sua squadra perso. queste riflessioni potrebbe farsele tra sè e sè, se lo fanno stare meglio senza spararle ai 4 venti.. il suo compito era vincere.- non c'è riuscito. taccia.

fabioerre64

Lun, 05/06/2017 - 16:19

La Rube quest'anno a perso a Milano 2 volte (Milan e Inter) la supercoppa con il Milan, a Firenze, a Genova, a Roma con la Roma, a Napoli (ritorno di coppa Italia) e la finale di Champions, se non avesse rubacchiato avrebbe perso anche il derby, questo cosa vuol dire? Che quando ci sono da tirare fuori i cosidetti perchè ti trovi a giocare contro una squadra che da il 110%, spinta da stadi gremiti che ti tifano contro, loro spariscono dal campo.

umberto nordio

Lun, 05/06/2017 - 16:26

Diciamo pure che Buffon( il grande) ha sbagliato squadra.

CALISESI MAURO

Lun, 05/06/2017 - 17:24

giovinap, intendo che buttare miliardi di euro per una pelota e' una stupidata. Le squadre spagnole sono le piu' indebitate ... non volevo scusare la Juve che 2 / 3 scudetti se li e' giocati alla ....roulette:))) A quel tempo ando' cosi, questi sono i fatti.

pisopepe

Mar, 06/06/2017 - 09:28

CHE PRESUNTUOSI NON SAREBBE +++ INTELLIGENTE E ONESTO DIRE CHE NON VALGONO IL REAL. VINCONO IN ITALIA PER I SOLDI CHE HANNO 10 VOLTE SUPERIORI A QUELLI DELLE ALTRE SQUADRE SENZA PARLARE DI CERTI AIUTINI!!!!

lento

Mar, 06/06/2017 - 09:50

La juve,una squadra che nel campionato Italiano la fa da padrona ma..... Il fatturato e' quello che conta disse il Grande Toto'