Coppa Italia, l'Inter cala il poker al Cagliari: a San Siro finisce 4-1

Successo convincente dei nerazzurri che superano il Cagliari 4-1 e approdano ai quarti di finale

L'Inter piega il Cagliari con il punteggio di 4-1 e accede ai quarti di finale di Coppa Italia.

Dopo il pareggio sofferto contro l'Atalanta, l'Inter torna a vincere e chiude facilmente la pratica Cagliari. Subito in vantaggio grazie al gol lampo di Romelu Lukaku, i nerazzurri raddoppiano con lo spagnolo Borja Valero. Nel secondo tempo è ancora il centravanti belga, protagonista assoluto della gara, ad andare in rete. I sardi segnano con Oliva poi Ranocchia chiude i conti per il 4-1 finale. Ai quarti di finale gli uomini di Antonio Conte attendono la vincente della partita Parma-Roma, in programma giovedì 16 gennaio.

La Cronaca

Per la sfida di Coppa Italia, Conte cambia gli esterni e si affida a Lazaro e Dimarco mentre in attacco si rivede Alexis Sanchez dopo il lungo infortunio, a far coppia con Lukaku. Maran risponde con Cerri unica punta supportato alle spalle da Nainggolan e Castro.

Dopo solo ventuno secondi l'Inter è già in vantaggio, retropassaggio sbagliato di Nandez che serve direttamente Lukaku. Il gigante belga entra in area di rigore e con freddezza supera Olsen con un preciso diagonale. Al 12' protagonista ancora Lukaku che sugli sviluppi di un calcio d'angolo insacca di testa ma la rete è annullata per fuorigioco. Al 17' altra occasione per i padroni di casa, Dimarco serve Sanchez che di testa manda alto sopra la traversa. Cinque minuti e arriva il raddoppio nerazzurro, cross dalla destra di Barella per Borja Valero che sfugge sul secondo palo a Faragò e colpisce di prima intenzione. La sfera finisce sulla traversa ed entra in rete. Il Cagliari stenta a reagire e l'Inter prova a chiudere la partita. Al 36' la conclusione di prima intenzione di Brozovic finisce alta sopra la traversa. Al 42' sempre l'Inter, Lukaku viene servito da Dimarco, dopo l'ennesima iniziativa dell'esterno sinistro. La sua conclusione è potente ma Olsen blocca a terra. Il primo tempo si chiude con gli uomini di Antonio Conte in vantaggio 2-0.

Nella ripresa arriva subito il tris nerazzurro. Cross perfetto di Barella dalla destra, Lukaku prende il tempo a Nainggolan e con un preciso colpo di testa supera il portiere per la sua doppietta personale. Al 57' l'Inter sfiora il quarto gol, stop di petto e conclusione potente di Barella, Olsen in qualche modo riesce a salvare la sua porta. I nerazzurri provano a controllare il gioco mentre il Cagliari alza il proprio baricentro. Al 67' grande occasione per i sardi, conclusione da fuori di Nainggolan, Handanovic è immobile ma la conclusione si stampa sul montante alla sinistra del portiere. Al 74' il Cagliari va in gol, tacco in area di rigore di Cerri per l'accorrente Oliva che calcia di prima intenzione insaccando il pallone sotto la traversa. I sardi provano a rientrare in partita ma all'82 l'Inter cala il poker. Ranocchia svetta troppo solo al centro dell'area di rigore e con un preciso colpo di testa in diagonale supera Olsen. All'87' nuova ocaasione per i nerazzurri, Biraghi calcia in porta cercando il palo lontano ma Olsen si distende e respinge la conclusione. Non succede più nulla finisce 4-1 a San Siro con la festa nerazzurra mentre il Cagliari mastica amaro per la quinta sconfitta consecutiva.

Il Tabellino

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, Ranocchia, Skriniar; Lazaro, Barella, Brozovic (69' Sensi), Borja Valero, Dimarco (79' Biraghi); Sanchez (68' Esposito), Lukaku. All. Conte.

CAGLIARI (4-3-2-1): Olsen; Faragò, Pisacane, Walukiewicz, Lykogiannis; Nandez (81' Birsa), Oliva, Ionita (80' Joao Pedro); Nainggolan, Castro (46' Rog); Cerri. All. Maran.

MARCATORI: 1' Lukaku (I), 22' Borja Valero (I), 50' Lukaku (I), 74' Oliva (C), 82' Ranocchia (I)

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?