La Croazia fa harakiri: con la Repubblica Ceca finisce 2-2

Suicidio sportivo della Croazia che si fa riprendere sul 2-2 dalla Repubblica Ceca dopo aver dominato per oltre 75 minuti di gioco. La nazionale di Cacic si porrta a quota 4, la nazionale ceca si porta a un punto nel girone D

La Croazia di Cacic gioca bene, costruisce, segna, diverte e si specchia un po' troppo. Si può riassumere così la partita giocata a Saint Etienne tra la nazioale croata e la Repubblica Ceca di Vrba, in totale balia dell'avversario per oltre 75 minuti di gioco. Il primo tempo si è chiuso con il vantaggio del nerazzurro Ivan Perisic, al 38' del primo tempo. Nella ripresa arriva anche il meritato raddoppio di Rakitic, su assist dell'altro interista Brozovic. I croati vanno più volte vicini al tre a zero ma un guizzo di Skoda, al 75, riaccende la partita. Il minuto 92 è fatale per gli uomini di Cacic visto che Clattenburg concede il rigore per un fallo di mano di Vida: Necid fredda la Croazia che ora dovrà giocarsi la qualificazione agli ottavi di finale nell'ultima partita contro la Spagna. La Repubblica Ceca sale a quota un punto e tenterà il tutto per tutto contro la Turchia nell'ultima sfida del girone D. Tra meno di un'ora le Furie Rosse di del Bosque, a quota 3 punti, affronteranno la nazionale di Fatih Terim, a quota zero punti.

Primo tempo a forti tinte croate allo stadio Geoffroy-Guichard di Saint Etienne dove i ragazzi terribili del ct Cacic hanno chiuso sul risultato di 1-0, con la rete del giocatore dell’Inter Ivan Perisic. Minuto 2’: serie di lisci in area ceca, con Cech che mette in angolo. Minuto 8’, calcia Badelj: il giocatore viola non inquadra lo specchio. La Croazia fa gioco, la Repubblica Ceca si difende e basta e non riesce mai a ripartire. Minuto 20’: Cech respinge il colpo di testa ravvicinato da parte di Mandzukic. 21’ ancora Croazia: contropiede di Mandzukic che la mette per Perisic che in spaccata non riesce a intervenire. Minuto 28’ va al tiro il calciatore del Napoli Strinic: palla fuori. Minuto 31’, palla di Modric per Perisic che viene anticipato di un soffio da Cech. Minuto 37, sempre e solo Croazia con Rakitic che fa tutto benissimo, salta un difensore ed entra in area ceca: solo un ottimo intervento di Cech salva i suoi. Il gol è nell’aria e arriva un minuto dopo, 38’ minuto ruba palla Badelj che serve Perisic che fa tutto da solo e con il mancino in diagonale fulmina il portiere dell’Arsenal. Vantaggio più che meritato. Minuto 42, punizione pericolosa: palla in area ceca e né Corluka, né Vida riescono ad intervenire. Clattenburg concede un solo minuto di recupero ma non finisce più nulla e si va al riposo sul risultato di 1-0, anche se c’è stato un totale dominio da parte dei croati.

Il secondo tempo riprende con gli stessi 22 interpreti ma non cambia l’inerzia della partita. Minuto 46’: Rakitic sfonda in zona centrale e calcia alle stelle. Minuto 52’ ci prova la Repubblica Ceca con Kaderabek: palla respinta in fallo laterale. Minuto 53’, Krejci prova la girata: para Subasic. Minuto 59’ arriva il gol del due a zero della Croazia: Brozovic ruba palla e serve subito Rakitic, che scatta sul filo del fuorigioco e punisce con uno scavetto Cech. Minuto 62’ fuori Modric, infortunato, dentro Kovacic. 63’ minuto: ci prova Mandzukic, blocca il portiere ceco. Minuto 66’ ancora l’attaccante della Juventus protagonista: conclusione alta sopra la traversa di Cech, gol mangiato da Mandzukic. Minuto 75’ accade quello che non ti aspetti: gran palla d’esterno di Rosicky per il neo entrato Skoda che svetta su Corluka e fulmina di testa il portiere croato Subasic. Ultimi 15 minuti di fuoco a Saint-Etienne. Minuto 80’ grande azione di Perisic che sfonda sulla sinistra, palla per Rakitic che serve Brozovic che si gira da vero attaccante e calcia in porta: tiro deviato in angolo. Minuto 84’ grande chiusura di Limbersky che evita a Brozovic di segnare il 3-1. 12 angoli a zero per la Croazia. Minuto 87’ gioco fermo per intemperanze dei tifosi croati che hanno lanciato in campo fumogeni e un petardo ha colpito un vigile del fuoco intento a rimuovere gli oggetti lanciati dai tifosi della Croazia: brutto episodio a Saint-Etienne. Minuto 92' Clattenburg concede il rigore per un fallo di mano da parte di Vida: sul dischetto Necid, appena entrato, sigla il 2-2. Si gioca fino al minuto 100, per via dell'interruzione, e a momenti la Croazia la perde. Finisce 2-2.