Curva della Lazio chiusa per due turni dopo i "buu" a Koulibaly

La decisione del giudice sportivo dopo i cori razzisti durante la partita Lazio-Napoli

Quei ripetuti "buuh" della curva Nord della Lazio all'indirizzo di Koulibaly non sono passati inosservati. Prima l’arbitro Irrati ha sospeso la partita, per quattro minuti. Oggi invece è arrivata la sanzione del giudice sportivo: due turni di chiusura per la curva e 50mila euro di ammenda alla Lazio. La sospensione dell'arbitro a quanto risulta non ha influito sulla decisione: la sanzione, infatti, sarebbe stata la stessa anche senza interruzioni del match per i cori razzisti rivolti nei confronti del giocatore di colore del Napoli.

L'arbitro aveva fermato il gioco al 24' della ripresa, chiamando le due squadre a centrocampo. Le due tifoserie si stavano pesantemente insultando quando, all'improvviso, Koulibaly è finito nel mirino degli ultras della Lazio, che hanno iniziato ad "ululare" e a gridare slogan pesantemente offensivi come questo: "Vesuvio lavali col fuoco". Dopo la sospensione della gara l'arbitro ha fatto leggere un comunicato all'altoparlante, dicendo che se le intolleranze fossero continuate la partita sarebbe stata definitivamente interrotta. I tifosi più esagitati a quel punto si sono calmati anche se alcuni di loro, dopo poco, hanno iniziato a prendere di mira il presidente Lotito.

Koulibaly ringrazio giocatori Lazio e l'arbitro

"Una vittoria importante! - scrive Koulibaly su Instagram -. Però stasera voglio ringraziare tutti per i messaggi di solidarietà che mi sono arrivati. Voglio ringraziare anche i giocatori della Lazio, ma soprattutto l’arbitro Irrati per il suo coraggio. Ringrazio i miei compagni di squadra, la società e i nostri tifosi che sono stati di un grande sostegno contro questi brutti cori! Andiamo avanti e forza Napoli sempre!". A Castel Volturno, nella notte, i tifosi azzurri del club Casal Di Principe hanno affisso uno striscione: "Onore al tuo colore K2 Koulibaly vero lottatore".

Commenti

risorgimento2015

Gio, 04/02/2016 - 18:21

Attenzoni ITAIANI non andate piu` a lo stadio... perche volete mantenere con I vostri soldi questo circo di mezze tacche di giocatori stranieri , dirigenti ,santoni che parlano ...parlanooooo.... mndateli a QUEL PAESE`

Cheyenne

Gio, 04/02/2016 - 18:51

fare buu è solo un tentativo di innervosire l'avversario, non è razzismo, è come dire cornuto all'arbitro di cui, ovviamente, a nessuno importa. Quasi nessuno ha protestato quando zidane fece molto peggio nel 2006

Linucs

Gio, 04/02/2016 - 20:19

Altro inutile psicodramma che oggi va tanto di moda.

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 05/02/2016 - 07:44

Benvenuti in una Italia che fa dell'ipocrisia il bastone dove sventola la bandiera