De Boer striglia l'Inter: "Se io vado a fondo è un fallimento per tutti"

L'Inter ha perso malamente in Europa League e de Boer ha strigliato pesantemente i suoi ragazzi: ci vuole una pronta reazione in campionato, contro la Roma

Frank de Boer aveva le idee chiare da giocatore e le ha ancora di più da allenatore. L'olandese ha strigliato pesantemente la squadra dopo l'umiliante sconfitta subita in Europa League contro lo Sparta Praga, che ha fatto seguito a quella dell'esordio contro i modesti israeliani dell'Hapoel Beer Sheva, al Meazza. Secondo quanto riporta Tuttosport, de Boer avrebbe pronunciato le seguenti parole ai suoi uomoni: "Se io vado a fondo, è un fallimento per tutti". L'ex allenatore dell'Ajax è arrivato l'8 di agosto al posto di Roberto Mancini e in due mesi ha fatto vedere di avere un'idea di calcio ben precisa e a tratti, in determinate partite, l'Inter ha fatto anche vedere un buon calcio, anche se le prestazioni in Europa League hanno creato sconcerto tra i tifosi nerazzurri che non riescono a capire quale sia la vera Inter.

L'INTER CROLLA CONTRO LO SPARTA PRAGA

La società è vicina all'allenatore e la riunione tra i vertici societari avvenuta l'indomani della sconfitta contro lo Sparta Praga è servita solo a riordinare le idee in vista della sfida contro la Roma che diventa fondamentale per il morale, la classifica e il prosieguo della stagione. In Europa, poi, la qualificazione è ancora possibile ma serviranno 10 punti, nelle prossime quattro partite contro Southampton, andata e ritorno, Sparta Praga in casa e Hapoel Beer Sheva in trasferta. Il club non vuole alibi e pretende il passaggio del turno visto per non buttare quanto fatto nella passata stagione dove si fece di tutto, nel rush finale, per chiudere al quarto posto e guadagnare l'accesso al tabellone principale di Europa League