De Laurentiis: "I procuratori? ​Sono il cancro del calcio"

De Laurentiis ha parlato, ai microfoni di Sky Sports, di diversi argomenti tra cui i procuratori, l'interesse del Chelsea per Koulibaly ed ha riservato una stoccata alla Juve

Aurelio De Laurentiis è un fiume in piena e ne ha per tutti, soprattutto per i colossi dell'abbigliamento sportivo e per i procuratori, definiti il "cancro del calcio". Ecco le sue parole, concesse ai microfoni di Sky Sports direttamente da Londra, durante lo Sport Business Summit in merito ai diritti d'immagine e alla sua voglia che il mondo del calcio venga riformato:"Vorrei venisse riformato tutto nel mondo del calcio. Mi piacerebbe una Champions con gironi di andata e ritorno. I diritti d'immagine? Se ti pago, anche solo 80 euro, io poi voglio tutte le tue prestazioni. La gente pensa che io sia pazzo, ma intanto loro perdono soldi e io no. La Cina e gli Stati Uniti saranno il futuro per questo sport. Lo vorrei da 20.000 posti, con 5000 biglietti gratis per chi non può permettersi il costo del biglietto, ma il Comune non mette un centesimo".

De Laurentiis, ha poi confermato come il Chelsea di Antonio Conte sia stato molto insistente con il Napoli per arrivare a Kalidou Koulibaly ed ha riservato una piccola ma significativa stoccata anche alla Juventus che ha pagato la clausola rescissoria di Gonzalo Higuain:"L'amico Conte dirà che non è vero ma il Chelsea mi ha offerto, negli ultimi giorni di mercato, ben 58 milioni per Koulibaly. Gli ho spiegato che quest'anno non potevo cederlo, vedremo l'anno prossimo. Higuain alla Juventus? Non è semplice, anzi non è possibile, trattenere un calciatore se nel suo contratto c'è una clausola rescissoria e c'è un club disposto a pagarla. Non mi aspettavo che questo club fosse la Juventus, che ha fatto una cosa a parer mio poco elegante".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 06/10/2016 - 08:16

De Laurentiis, vincerai il premio del rosicone dell'anno, altro non puoi avere.