De Ligt: "Io al Barcellona? Devo ancora scegliere il mio futuro". La Juventus spera

Matthijs de Ligt da sognare la Juventus con alcune dichiarazioni sibilline sul suo futuro: "Barcellona? Forse non è ancora il momento. I grandi club mi cercano? È un onore, ora potrò pensarci e decidere durante le vacanze"

La suggestione di mercato l'ha lanciata Cristiano Ronaldo in persona per bocca di Matthijs de Ligt che al termine del match di Nations League ha svelato un retroscena curioso e simpatico: "Cristiano Ronaldo mi ha chiesto di venire alla Juventus. Ero un po' spiazzato dalla sua richiesta, ecco perché mi sono messo a ridere. All'inizio non ho capito. Il periodo dei trasferimenti inizia tra un po', quindi prima mi farò una bella vacanza e poi vedrò". In tutto questo ci sarà da convincere l'Ajax a cedere il suo gioiello dato che non lo farà per meno di 70-80 milioni di euro.

De Ligt piace tanto al Barcellona che sembra in vantaggio su tutte le altre concorrenti anche se il difensore olandese, in un'intervista concessa al quotidiano spagnolo El Mundo Deportivo ha lasciato tutto in standby:"Sarebbe bello giocare con De Jong, è vero, ma devo pensare a me. Non so quando deciderò, mi prenderò il mio tempo. Barcellona? Forse non è ancora il momento. I grandi club mi cercano? È un onore, ora potrò pensarci e decidere durante le vacanze. I soldi non sono un problema. La cosa più importante è sapere che nella squadra in cui andrò potrò essere protagonista e giocare molto. Non presto attenzione a nessuno, devo scegliere io il mio percorso". Queste parole tornano a far sperare la Juventus che sogna ancora di poterlo portare a Torino dato che la difesa bianconera ha bisogno di un lento e progressivo svecchiamento e de Ligt sarebbe perfetto per i campioni d'Italia in carica.