De Rossi e Kolarov per ritrovare la rotta

Di Francesco recupera i due senatori dopo il ko con la Spal. Senza di loro è buio

Sono solo due indizi, ma valgono più di una prova. La Roma senza Kolarov e De Rossi soffre tremendamente. Dall'inizio della scorsa stagione hanno saltato in coppia appena tre partite e in due casi i giallorossi hanno perso. È successo l'anno scorso, in Coppa Italia, contro il Torino e sabato scorso contro la Spal. Senza di loro la Roma perde in carisma, in personalità, in determinazione. Specie dopo le cessioni di Nainggolan e Strootman la squadra ha disperato bisogno di punti di riferimento. Ne hanno bisogno i giovani come Pellegrini, Cristante e Kluivert. Per questo è importantissimo che per la gara di questa sera contro il Cska Mosca Di Francesco ritrovi entrambi. «Che sia chiaro però ha detto in conferenza stampa non è che dopo una sconfitta i nostri giovani sono meteore o addirittura scarsi. Dobbiamo essere bravi a farci scivolare addosso le critiche e dare qualcosa in più. Gli atteggiamenti contano e la gente vuole vedere quelli». E De Rossi e Kolarov possono proprio aiutare a scendere in campo col giusto atteggiamento. «Abbiamo dimostrato di avere delle carenze per quel che riguarda la personalità, dobbiamo crescere, ma loro due possono aiutarci in questo».

Ieri dall'infermeria non sono però arrivate solo notizie positive: Pastore si è fermato per l'ennesimo problema muscolare (è il terzo in questa stagione, è a rischio anche la sua presenza a Napoli nel prossimo turno di campionato). Non sono però ammessi alibi, la Roma stasera deve assolutamente vincere: con Di Francesco i giallorossi hanno conquistato i 3 punti in 6 delle 7 partite casalinghe giocate in Champions League (unico pareggio con l'Atletico Madrid alla prima della scorsa stagione). Il Cska in questi anni è cresciuto molto, come dimostra la gara vinta con il Real Madrid. Proprio per questo stasera servono i 3 punti, anche un pareggio complicherebbe il percorso dei giallorossi in Champions League, che sarebbero poi obbligati a vincere in Russia. «Abbiamo l'occasione di rialzarci subito dopo un brutto scivolone ha detto Di Francesco è una fortuna». Lo è però anche aver recuperato Kolarov e De Rossi, specie visti i precedenti.