De Sciglio: "Con noi giovani il Milan è a posto per i prossimi 15 anni"

De Sciglio sogna di diventare capitano del Milan ed ha parlato della sua felicità di aver conquistato la Supercoppa Italiana, primo titolo nella sua carriera

Mattia De Sciglio sta diventando un giocatore importante per il Milan: il classe 92 dopo un periodo difficile, dove fu molto all'addio ai rossoneri, si sta prendendo la sua rivincita. Il suo contratto con il Diavolo scadrà il 30 giugno del 2018 e da tempo le parti stanno discutendo sul rinnovo con la Juventus che ha mosso più di un passo per portarlo a Torino. De Sciglio, per ora, non ci pensa e sogna di diventare una bandiera del Milan e ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha parlato della sua emozione per aver vinto il primo trofeo della sua giovane carriera: "La Supercoppa è speciale, il primo trofeo della carriera per molti di noi: è stata una vittoria sofferta, e quindi più goduta".

De Sciglio, sempre alla rosea, ha poi parlato della sua voglia di diventare il capitano del Milan: "Mi piacerebbe molto essere capitano. La fascia l'ho già indossata nelle giovanili, è bello ed è una grossa responsabilità. Sono ancora giovane, ma vedendo Donnarumma e Locatelli che ne hanno 6-7 meno di me... mannaggia... Donnarumma è stato bravissimo e continua a esserlo nel mantenere un equilibrio che non fa smarrire la strada. Locatelli, per avere 18 anni, si sta comportando molto bene. Mi spiace per Calabria, che è fuori da tre mesi, ma ci metto dentro anche lui. Ora siamo un bel gruppo di giovani, italiani e non solo italiani. E’ qualcosa di molto bello e particolare, anche guardando le altre squadre. Con ragazzi di questa età il Milan è a posto per prossimi 15 anni. Anche di più".