Dice "negro" all'avversario, arriva la maxi-sanzione: è fuori per dieci giornate

Episodio di razzismo sanzionato con grande durezza in una partita di categoria Juniores giocata in Veneto

Una parola di troppo, un insulto a sfondo razzista buttato lì su un campo di calcio durante una partita tra ragazzini.

Nel campionato Juniores organizzato in Veneto, un giocatore del Galliera si è rivolto ad un avversario con l'espressione "oh negro" dopo aver subìto un fallo, come recita il referto dell'arbitro. Sull'episodio interviene anche il giudice sportivo, che squalifica il giocatore per ben dieci giornate: una sanzione record, destinata a far discutere.

Il giudice sportivo è stato particolarmente severo, racconta il Mattino di Padova, anche contro i presidenti di altre due squadre di prima e seconda categoria pizzicati a litigare tra di loro e con l'arbitro, arrivando a far irruzione nello spogliatoio del direttore di gara: in entrambi i casi la sanzione è stata di due mesi di allontanamento dal campo di gioco.

Commenti

plaunad

Gio, 12/03/2015 - 16:41

Se gli avesse detto "verde" o "rosso" o "giallo" lo avrebbero punito lo stesso? Sono proprio patetici

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 12/03/2015 - 16:49

Ridicolo! Se gli avesse detto "figlio di p.....a" (è stupido, ma vien detto 472 volte per partita) l'avrebbero fucilato? Un modo come un altro per fomentare il razzismo.

linoalo1

Gio, 12/03/2015 - 17:20

Questo è un classico esempio di Processo alle Intenzioni!Il castigo,è stato dato,non certo per la parola detta,ma per quello cho l'arbitro ci ha visto dietro!Ossia il Razzismo!;a poi,questo grande Arbitro,è proprio sicuro che la parola sia stata detta con intenzioni razziste e non,come più probabile,sia stata detta come reazione ad un fallo subito?Aebitri così,è meglio perderli che trovsrli!Lino.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 12/03/2015 - 20:22

E questo è solo l'inizio

zucca100

Ven, 13/03/2015 - 01:19

Ma plaunad, cosa dici? Secondo dire verde o rosso o negro e'la stessa cosa? Sei cosi Sveglio da capire la differenza?

zucca100

Ven, 13/03/2015 - 01:20

Quindi, secondo wilfredo squalificare un potenziale razzista significa fomentare il razzismo? Complimenti x la logica...

Beaufou

Ven, 13/03/2015 - 08:28

To', guarda, non si può dire "negro" a un negro. Chissà perchè. La prossima volta, lo squalificato si rivolgerà al negro con "Ehi, biondino." Così sono tutti soddisfatti, tranne la logica e il buon senso. Anche fra i giudici sportivi, la madre degli idioti è sempre incinta.

titina

Ven, 13/03/2015 - 08:34

sinceramente quando parlo di una persona di colore dico negro, ma senza offesa e senza pensare che sia inferiore al bianco o giallo. Questo succede perchè non so il nome, non so di che paese è ( se marocchino, nigeriano,senegalese o altro). ieri, per esempio, ho detto a mia figlia: non ho potuto dare un euro al negro che sta vicino al supermercato perchè non c'era. Dove è l'offesa? Un altro conto è l'insulto, tipo sporco... o altro che è non solo razzismo ma indica che la persona che pronuncia queste frasi è veramente squallida

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Ven, 13/03/2015 - 17:37

Purtroppo non è una esagerazione del Giudice Sportivo. E' la norma introdotta (politically correct) da poco introdotta nel codice di giustizia sportiva della F.I.G.C. (art. 11 punto 2)

abstract-6

Sab, 14/03/2015 - 09:01

è stato sfortunato: ha subito un fallo e anche dieci giornate di squalifica. Mi pare un po' tutta una esagerazione.