Donnarumma vago sul suo futuro: "Ora penso solo alla Nazionale"

Donnarumma è parso concentrato in vista della semifinale contro la Spagna: "Sono tranquillo, sono venuto qui proprio per farvelo capire, ci tenevo"

Gianluigi Donnarumma ha deciso di parlare ugualmente con i giornalisti alla vigilia della semifinale, contro lo Spagna, che vale l'atto finale dell'Europeo under 21 in Polonia. L'estremo difensore del Milan, però, è stato molto vago circa il suo futuro e non ha dato certezze né al club rossonero, né ai tanti tifosi del Diavolo che si aspettavano ben altre parole dal giovane di Castellammare di Stabia: "Sono tranquillo, sono venuto qui proprio per farvelo capire, e ci tenevo. Noi tutti pensiamo solo alla partita di domani e del mio futuro ne parleremo dopo la Nazionale. Miei errori contro la Repubblica Ceca? Qualche battuta sui gol presi me l'hanno fatta, anche il mister, posso dire solo che io la partita l'ho giocata sereno, ed eventuali errori non sono dovuti a quello che si è detto intorno al mio futuro. Il mio rapporto coi social? Un po' li uso, a volte sono divertenti. E sicuramente continuerò a usarli".

Anche il numero uno della Figc Carlo Tavecchio ha voluto dare la sua opinione sulla situazione di Donnarumma: "Siamo fuori da situazioni che riteniamo non edificanti in un Paese che ha difficoltà economiche drammatiche. Certe cifre sentite suonano come un'offesa per il Paese. Ho deciso di implementare la Commissione procuratori con avvocati nostri per vedere di trovare qualcosa di nuovo su quel versante, parliamo di situazioni anacronistiche e in un Paese come il nostro bisogna pensarci bene. Ho saputo poco fa che Donnarumma ha chiuso i suoi profili sui social network, io ho avuto il piacere di dirgli in un orecchio: stai studiando ragioneria perché il 5 luglio hai gli esami, questo è il tema più importante, poi quando diventerai ragioniere capirai meglio".