E Mou rivuole Sneijder per tornare «special»

Sneijder? Mourinho vuole Sneijder? In altri tempi si sarebbe detto che se Josè punta un giocatore lo prende, e non sbaglia mai

Sneijder? Mourinho vuole Sneijder? In altri tempi si sarebbe detto che se Josè punta un giocatore lo prende, e non sbaglia mai. O quasi mai. Però le cose al Chelsea adesso girano male, sedicesimo in Premier League dopo 12 giornate, 23 gol presi, peggio dell'Aston Villa ultimo, sette partite perse, meglio comunque del Bournemouth che il 27 aprile ha ottenuto la sua prima storica promozione e il 5 dicembre arriva a Stamford Bridge. Uno scontro diretto per uscire dai bassifondi ma Josè non affronta questo tipo di discorsi, guarda avanti e scopre che in mezzo a tanti birbaccioni che lo offendono sui social, compreso Drogba, ce n'è uno che invece continua a rendergli omaggio: «É incredibile sentire queste cose - ha commentato Wesley Sneijder-, lui merita rispetto». E allora Josè ha deciso che per tornare Special ha bisogno dell'olandese: «Che bei ricordi il periodo all'Inter con Josè. Lui è l'unico che ti motiva anche quando ti mette in panchina».Tutto semplice se non fosse che Wes è diventato l'idolo di Istanbul, al Galatasaray sta meglio ancora di quando era all'Inter e alla fine di ogni gara si mette sul dischetto del centrocampo, da solo, e inizia il suo personalissimo show con i tifosi sugli spalti. Poi ci sarebbe un altro particolare, il recente prolungamento del contratto con i turchi fino al 2018. Ma questo non è un problema, il Chelsea sarebbe disposto a superarlo pagando la clausola rescissoria di 20 milioni in calce al contratto del 31enne trequartista. In realtà nessuno, nemmeno Josè, conosce il futuro di Mourinho, tranne Ancelotti che non ha dubbi: «So che resta al Chelsea, nessuno conosce il club meglio di lui». La classifica della Premier è abbastanza corta, in Champion se batte il Maccabi è quasi fatta, e allora Abramovic magari si calma. Ma quanto abbia voglia di fare mercato sui desideri di Josè rimane misterioso. Solo Josè è pronto a salire sulla macchina del tempo per Sneijder che ha lasciato cinque stagioni fa. Non un bellissimo segnale quando per andare avanti occorre girarsi indietro.