Con e-Soul ed e-Niro Kia schiera il suo team nella corsa all'elettrico

I due modelli disponibili dopo l'estate Batterie di diversa potenza. Vendite online

Piero Evangelisti

Francoforte Sulla strada che porta alla mobilità elettrica non tutti viaggiano alla stessa velocità. La realizzazione di infrastrutture di ricarica procede, infatti, molto lentamente in quasi tutta Europa dove manca un progetto unitario per l'elettrificazione di massa. Viaggia invece spedita l'industria dell'auto. Kia, ad esempio, è già pronta con due vetture full-electric che arriveranno dopo l'estate, due versioni a emissioni zero di Soul e Niro. «Fin dalla sua nascita, Soul è stata un vero pioniere per Kia - spiega Giuseppe Bitti, ad di Kia Motors Italia - un decennio fa ha inventato il segmento degli urban crossover e quando abbiamo lanciato la Soul EV è diventata la prima crossover completamente elettrica. La nuova e-Soul è ancora più dirompente perché per la prima volta nella storia di questo modello il debutto in Europa avviene unicamente con la versione elettrica, senza l'opzione di un motore a combustione interna».

Più lunga della serie precedente (adesso sfiora i 4,20 metri) e con un passo allungato, la nuova e-Soul conserva la disposizione originale dei volumi che l'hanno resa immediatamente simpatica al pubblico grazie alla inconfondibile linea boxy. Scompare, nel frontale, l'iconica griglia tiger nose di Kia, perché non c'è bisogno di raffreddare granché sotto il cofano, una scelta stilistica che conferisce all'auto una certa imponenza della quale, forse, non c'era bisogno, ma che sarà sicuramente apprezzata dai clienti che saranno così subito riconoscibili per la loro coscienza green.

Per un'auto elettrica, l'autonomia è un fattore chiave, pesato dal cliente sulla base dell'uso che intende fare della macchina, e per questo Kia ha pensato a un'offerta doppia proponendo e-Soul con batterie di diversa potenza: la versione mid-range, con batteria da 39,2 kWh che alimenta un motore da 136 cv, ha un'autonomia di 276 km (ciclo Wltp), mentre la più potente long-range (204 cv di potenza massima) con una singola ricarica della batteria da 64 kWh può percorrere 452 km (Wltp). Identica sulle due versioni è l'ottima coppia massima di 395 Nm che, come su tutte le Ev, è disponibile non appena si spinge sul gas.

I powertrain di e-Soul li ritroviamo sulla versione elettrica pura di Niro, il crossover nato nel 2016 che con le versioni «hybrid» e «hybrid plug-in» ha già superato le 100mila unità vendute in Europa. Prestazioni e autonomie sono quindi analoghe a quelle di e-Soul. Riccamente equipaggiati per quanto riguarda assistenze alla guida e connettività (debutta il nuovo sistema Uvo Connect) i due nuovi crossover elettrici di Kia, provati in Germania, a Francoforte e sulle strade intorno alla città, trasmettono le piacevoli sensazioni tipiche delle elettriche e, grazie al baricentro basso e alla corretta collocazione del pacco delle batterie, spingono a una guida sportiva, da controllare per non bruciare l'autonomia che può essere aumentata dosando, attraverso due paddle al volante, la frenata rigenerativa. Kia e-Soul ed e-Niro saranno vendute da un numero selezionato di concessionari attraverso prenotazione online. Prezzi da circa 40mila euro per e-Soul e da 42.500 per e-Niro (escluso l'ecobonus che in caso di rottamazione può arrivare a 6mila euro).