"Ecco cosa c'è dietro il trasferimento di Bonucci"

Dopo la firma e l'ovazione da parte dei tifosi del Milan, arrivano nuovi retroscena sulla partenza di Leonardo Bonucci dalla Juventus

Dopo la firma e l'ovazione da parte dei tifosi del Milan, arrivano nuovi retroscena sulla partenza di Leonardo Bonucci dalla Juventus. E a rivelarli è Dagospia che fa luce su cosa ha spinto il difensore bianconero a diventare rossonero. A quanto pare tutto è cominciato a Cardiff nella notte della finale di champions. Una violenta discussione negli spogliatoi avrebbe messo Bonucci e Dybala l'uno contro l'altro. E in pochi istanti al due "senatori" dello spogliatoio si sono schiarati dalla parte dell'argentino di fatto "isolando" Bonucci. E così subito dopo il match e la dura sconfitta col Real Madrid, il tecnico, Massimiliano Allegri, sempre secondo Dagospia, avrebbe messo la società davanti ad un bivio: o me o Bonucci. In poco tempo la Juve ha scelto di schierarsi dalla parte del tecnico per non dare ovviamente lèimpressione di essere "schiava" di un giocatore. Il difensore ha fatto scattare il suo piano chiedendo di essere ceduto in Italia rendendo più difficiel la monetizzazione per la Juve. E così solo due società potevano permettersi l'acquisto: Milan ed Inter. Ma la Juve ha scelto i rossoneri per evitare che esplodesse in modo più duro la rabbia dei tifosi.