Ecco perché Raiola ha spinto per il "no"

Il divorzio tra il Milan e Donnarumma non è solo una questione di soldi. È anche una storia di messaggi, mail cerficate di avvocati, accuse reciproche, minacce più o meno velate, parole dette (anzi urlate, al telefono) e sussurrate agli amici, nella quale Mino Raiola è nella parte del colpevole, anche se in certe situazioni la verità sta nel mezzo. Ci sono interessi, è vero, ma da ambo le parti. E da quello che viene fuori forse si poteva fare - sia su un fronte, che sull'altro - di più e di meglio per trattenere Gigio in rossonero. In pratica: la rottura di giovedì è cominciata in realtà molto prima, quando le parole della società sull'eventualità di tenere Donnarumma in tribuna hanno fatto precipitare la situazione. Si è arrivati anche a paventare denunce per mobbing (via mail, questa settimana) e Raiola ha fatto sapere in ordine sparso di non aver gradito le seguenti cose: 1) Il fatto di essere stato scavalcato con promesse fatte direttamente alla famiglia del giocatore; 2) Il fatto che il Milan non abbia voluto trattare su nulla, considerato che - secondo il procuratore - è da un anno e mezzo che gioca con un portiere titolare che guadagna come un ragazzino della Primavera. E l'età, per Raiola, in questo caso non conta; 3) Il fatto che le sue perplessità degli ultimi mesi sulla proprietà del Milan non siano state fugate, anzi. Proprio al Giornale Mino disse che conosceva bene la solidità dei cinesi dell'Inter, ma su Li e soci aveva grossi dubbi. E i dubbi sono diventati, per lui, certezze.

In pratica il procuratore di Donnarumma ha fatto presente che ci sono società pronte a svenarsi (il concetto: Il Real paga 10 milioni l'anno Morata che sta in panchina, figurarsi per un portiere titolare) e che non crede che il Milan possa farlo né ora, né mai più. Il resto è business; e c'è pure la per niente cordiale antipatia con il ds Mirabelli, alimentata da alcune vicende trasversali di calciomercato. Ora non resta che vedere il seguito: su Gigio ci sono gli occhi di Real, Manchester United e Juventus. E qualcuno paventa perfino che il rapporto avviato con Suning diventi più che fantamercato. Nel frattempo sui social i tifosi sono scatenati: i contro sotterrano i pro, e spesso si va oltre la frontiera del limite. Come dire: il peggio può ancora venire.

Commenti

lento

Sab, 17/06/2017 - 09:53

Questo raiola fino a qualche anno fa esercitava la professione di parcheggiatore abusivo nei pressi della Ferrovia a Napoli !

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 17/06/2017 - 10:09

E diciamolo. Questo porta via il giocatore perche il milan è costruita da gente sconosciuta su un debito da pagare con interessi all11%. Dopo aver inoltre presentato un piano finanziario all'ufa che supera il rdicolo. Poi che si faccia i suoi interessi economici e ' ovvio.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 17/06/2017 - 10:10

E diciamolo. Questo porta via il giocatore perche il milan è costruita da gente sconosciuta su un debito da pagare con interessi all11%. Dopo aver inoltre presentato un piano finanziario all'uefa che supera il rdicolo. Poi che si faccia i suoi interessi economici e ' ovvio.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 17/06/2017 - 10:27

Milanisti ipocriti, cercano di scaricare su Raiola e Donnaruma il mancato rinnovo contrattuale. La colpa è solo loro che non sono in grado di mettere a disposizione di Gigio, una squadra decente e vorrebbero che rinnovasse per 2,7 milioni, non 5 come dice quel bugiardo di Fassone. Quindi fa benissimo Raiola a difendere un ragazzo italiano destinato a grandi successi e non a squadre di terza fascia.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 17/06/2017 - 10:57

Io a raiola gli farei una proposta al giorno scalando un centino ogni volta così imparo a non fare più mosse suicida.

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 17/06/2017 - 11:31

vi rode ; vero ? ah !ah ! ah ! donnarumma si è permesso di fare "lesa maestà" ai cinesi di milano e a quelli della cina ah ! ah ! ah ! volete un buon consiglio vendete il milan a raiola e donnarumma torna con il milan .

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 17/06/2017 - 11:38

lento sei il solito idiota , senza argomenti .

Martinico

Sab, 17/06/2017 - 12:21

Signori ho letto molti commenti e spesso negativi su Raiola che di fatto è uno squalo niente male... ma tutto le si può dire tranne che ignorante nella sua professione e come imprenditore. Andatevi a leggere la sua reale storia. Questo signore a soli 20 anni era già un procuratore e il rappresentante dei giocatori Olandesi all'estero... Ora scherziamoci pure sopra ma chi lo sfotte non ha neppure idea della capacità di questo uomo.

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Sab, 17/06/2017 - 13:09

giovinap...si si sei proprio un Gobbo

massmil

Sab, 17/06/2017 - 16:18

Ma basta, è inutile che addetti ai lavori, giornalisti ecc. cerchino di tendere una mano al "signor" Raiola, costui è il più gran figlio... del mercato calcistico. Punto e basta, forse nella nuova dirigenza Milan ha trovato gente che, a differenza del passato o di altri interlocutori, non abbassa i pantaloni.

massmil

Sab, 17/06/2017 - 16:20

stenos non sapevo che eri così informato in campo finanziario e così vicino alla casa Milan per sapere in dettaglio tutto questo... mah vavavavava

pisopepe

Sab, 17/06/2017 - 16:20

MA CHI UN BURINO IGNORANTI PUO VREDERE HA UNO CHE FA SOLDI CON LA TRATTA DI MA CHI PUO CREDERE AD UN BURINO IGNORANTE CHE FA SOLDI CON LA TRATTA DI GIOCATORI VIVE A MONACO MA LE PAGA LE TASSE???

massmil

Sab, 17/06/2017 - 16:22

anna 17 ma spiegami come fai a sapere tutto questo sei dentro alla faccenda come stenos o sei interista o peggio juventina?

pisopepe

Sab, 17/06/2017 - 16:22

ANNA DA I NUMERI LA YUVENTINA DIMENTICA CHE NON OSTANTE I SOLDI YUVENTINI HANNO PERSO LA SUPER COPPA E PER ARRIVARE A LIVELLO MILAN DI SACCHI CE NE VUOLE

massmil

Sab, 17/06/2017 - 16:23

giovinap ripeto sei un omino piccolo piccolo

pisopepe

Sab, 17/06/2017 - 16:24

QUANTI COMENTI DI FANS SENZA CERVELLO

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 17/06/2017 - 17:05

Milanisti senza cervello ne riconoscenza. Hanno tenuto Gigio per oltre un anno pagandogli uno stipendio di 160.000 € quando qualsiasi squadra di serie A paga un portiere simile almeno 3/4 milioni, netti non lordi come mente Fassone con 5. Ora gli danno dell'irriconoscente. Vergognatevi e se siete in grado costruite una squadra alla sua altezza altrimenti lasciatelo andare subito altrimenti più passa il tempo e meno incasserete.