Il fratello muore, lui va a giocare. Ma in campo scoppia a piangere

Lucas Torro, centrocampista 24enne dell'Eintracht Francoforte, ha voluto giocare contro la Lazio nonostante la morte improvvisa del fratello avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì

Lucas Torro è un giovane centrocampista spagnolo, in forza all'Eintracht Francoforte, e ieri sera ha giocato per tutti e novanta i minuti in Europa League contro la Lazio di Simone Inzaghi. Il 24enne di Cocentaina è voluto scendere lo stesso in campo nonostante il lutto che l'aveva colpito nella notte tra mercoledì e giovedì, proprio alla vigilia del match contro i biancocelesti. Il fratello 27enne di Torro, infatti, è deceduto in tragiche circostanze ma Lucas ha voluto giocare lo stesso forse per non pensare al gravissimo lutto: a fine partita, però, mentre tutti festeggiavano, lui è scoppiato in lacrime.

La cosa non è passata inosservata con i media e i quotidiani tedeschi che hanno voluto raccontare il dramma di Torro. Hutter, tecnico dell'Eintracht ha spiegato:"Lucas mi ha detto cosa fosse successo prima della partita ma ha voluto giocare a tutti i costi. Gli ho chiesto se davvero se la sentisse di giocare, gli ho lasciato libera scelta. Il suo dolore ha oscurato la gioia per la vittoria". Anche il direttore sportivo del club tedesco Fredi Bobic, ha voluto precisare come la società abbia lasciato libera scelta al proprio tesserato in un momento personale così delicato e intimo:"Abbiamo lasciato Lucas libero di scegliere se giocare o meno e lui ha disputato una partita eccezionale". Torro,subito dopo il match vinto contro la Lazio si è unito ai familiari e salterà il match in programma questo weekend in Bundesliga.