Erdogan fa da testimone di nozze ad Ozil: scoppia la polemica

Il Presidente turco Erdogan ha fatto da testimone di nozze a Mesut Ozil, centrocampista dell'Arsenal. Tutto questo a pochi giorni dall'elezione del sindaco di Istanbul

Mesut Ozil nell'ultimo anno ha fatto parlare molto di lui fuori dal rettangolo di gioco. L'ex Real Madrid, infatti, decise di lasciare la nazionale tedesca dopo il Mondiale in Russia nel 2018 e lo fece in maniera polemica: "La Germania è razzista, lascio la nazionale". Il 31enne di origini turche attirò molto l'attenzione dell'opinione pubblica con il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan che lo chiamò per esprimergli la sua solidarietà: "Mesut ha fatto bene a dire addio alla nazionale tedesca, il razzismo va condannato, è una cosa inaccettabile".

Ozil ed Erdogan hanno un rapporto speciale, di amicizia, che ha fatto storcere il naso a molti in Germania con il centrocampista dell'Arsenal che nel mese di marzo aveva annunciato la sua volontà di fargli fare il suo testimone di nozze. Erdogan, però, non è nuovo alla partecipazione alle nozze di celebrità in Turchia ma questa volta è stato addirittura scelto come testimone dal giocatore ex Schalke 04 che ha celebrato il suo matrimonio nella giornata di ieri in un hotel di lusso sulle rive del Bosforo. Il 23 giugno ci sarà la ripetizione del voto per il sindaco di Istanbul, dopo l’annullamento dell’elezione del candidato dell’opposizione Ekrem Imamoglu nel voto del 31 marzo scorso e questa sua apparizione non è stata di certo ben vista.

Commenti

machimo

Dom, 09/06/2019 - 08:01

Questa è l’integrazione degli islamici in europa. Appena che non serve più mostrano la faccia vera e così sono tutti. In germania vivono al minimo 20 milioni di turchi con passaporto tedesco e 6 milioni con quello turco. Non si integreranno mai. Anche gli altri turchi e tunesini come kedira e emre can sono così, hanno solo la carta tedesca.