Euro 2016, Benzema attacca Deschamps: "Si è piegato ai razzisti"

L'attaccante del Real Madrid si è scagliato contro la scelta del commissario tecnico della Francia, Didier Deschamps, di non convocarlo per gli Europei

Benzema guida i Bleus all'assalto alla Svizzera

Karim Benzema nella sua carriera ha vestito solo le maglie di Lione e Real Madrid. L’attaccante classe 87 ha messo insieme 463 presenze condite da ben 227 reti: 161 con la maglia dei Blancos e 66 con quella del club francese. In Nazionale, poi, ha segnato 27 gol in 81 presenze. Nonostante questi grandi numeri, Didier Deschamps non l’ha convocato per l’Europeo che i galletti giocheranno in casa. Ovviamente, la natura della sua esclusione è da ricercarsi in fatti extracalcistici: Benzema paga lo scandalo a luci rosse, con tanto di ricatto a scopo di estorsione, al connazionale Mathieu Valbuena.

L’attaccante del Real Madrid, fresco campione d’Europa, però non ci sta e dai microfoni di Marca attacca: “Deschamps si è piegato alle pressioni razziste della Francia, un Paese dove il partito estremista ha raggiunto il secondo turno alle ultime elezioni. Non so quindi se sia stata una decisione solo di Didier, perché con lui sono sempre andato d'accordo. I tifosi non mi amano? Ho più di quaranta milioni di seguaci sui social network e mi sembra strana questa cosa. Mi duole che a causa di alcuni giornalisti abbiano appreso alcune cose in maniera sbagliata”. La nazionale francese, dunque, farà a meno di uno dei suoi calciatori più rappresentativi ma non dovrebbe avere problemi a chiudere il proprio girone in testa. La squadra di Deschamps, farà il suo esordio venerdì 10 giugno alle ore 21 contro la Romania. Il gruppo A, è completato dall'Albania di Gianni De Biasi e dalla Svizzera dell'ex tecnico della Lazio Vladimir Petkovic.

Commenti

manolito

Mer, 01/06/2016 - 19:23

si sentono esclusi allora ..RAZZISTI.. pero quando prende troppi soldi per nulla allora nessun razzismo perché vengono dalla povera gente --benzema hai una compagna bianca ..perché non della tua casata---comodo eh

steffff

Gio, 02/06/2016 - 02:15

Tempo fa era stato trasmesso in TV un servizio che mostrava come molti giocatori cosiddetti "francesi", di origine e religione mussulmana, al momento di entrare in campo si rifiutavano di cantare la Marsigliese in quanto, non ricordo, inno imperialista, in contrasto con con la purezza della fede islamica, rappresentativo di uno stato che loro non riconoscevano e in cui i veri islamici erano discriminati e via sparacchiando ca***ate. Uno di questi era proprio Benzema. Gia' questo sarebbe secondo me motivo sufficiente per non fargli piu' vedere la maglia blu neppure in fotografia, a questo poi si e' aggiunto il caso Valbuena, al limite del codice penale se non oltre. E cosa fa questo furbastro per protestare? Si dichiara vittima di razzismo, poverino. Prevedibile, no? Bravo Deschamps, non mi sei simpatico in quanto ex Juventino, ma stavolta hai smascherato l'ipocrisia di questo smargiasso.