Ex Milan, Dhorasoo si candida per diventare sindaco di Parigi

Vikash Dhorasoo è pronto a candidarsi alle elezioni comunali di Parigi del 2020, sostenuto dalla formazione della sinistra radicale. Il primo punto del suo programma: "No ai giochi olimpici del 2024 a Parigi, sono una catastrofe ecologica e sociale"

Vikash Dhorasoo nel corso della sua lunga carriera lunga 15 anni ha vestito le maglie di diversi club prestigiosi in Francia e soprattutto in Italia. Le Havre, Olympique Lione, Bordeaux, Psg, Milan e Livorno sono state le maglie vestite dal 46enne transalpino di origine mauriziane. Con i rossoneri Dhorasoo, nella stagione 2004-2005, ha giocato un totale di 20 presenze tra campionato, 12, Champions League, 4, Coppa Italia con 3 apparizioni e una in Supercoppa Italiana. Con i rossoneri ha vinto proprio la Supercoppa Italiana ed ha visto soccombere la squadra nella finale di Champions League giocata ad Istanbul, persa ai calci di rigore contro il Liverpool di Rafael Benitez.

L'ex giocatore del Milan fu anche convocato dal commissario tecnico della Francia Domenech per i Mondiali in Germania del 2006 poi persi in finale contro l'Italia di Marcello Lippi. Dhorasoo ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo nel 2008 all'età di 35 anni e dopodiché si è dedicato ad un'altra grande passione: il poker. Vikash è diventato giocatore semi-professionista e si è anche tolto qualche piccola soddisfazione vincendo qualche torneo e piazzandosi in classifica facendo vedere di possedere talento.

Nel mese scorso, inoltre, Dhorasoo ha annunciato di essersi candidato alle elezioni comunali di Parigi del 2020, sostenuto dalla formazione della sinistra radicale de La France Insoumise, il partito di Jean-Luc Mélenchon. Secondo quanto riporta il corriere.it, òa prima proposta bruciapelo dell'ex centrocampista del Milan sarà quella di annullare i giochi Olimpici di Parigi del 2024 con questa motivazione: "Grande truffa dell'Olimpiade. Sono una catastrofe ecologica e sociale", queste le sue parole negli studi di uno dei programmi più seguiti in Francia "On n’est pas couché".

C'è chi ha paragonato Dhorasoo a Rachida Dati, l'ex ministra e candidata della destra di origine maghrebina che da sempre mette in risalto le sue umili origini. Vikash ha però spiegato:"Io non mi sono fatto da solo per niente, mi sono fatto grazie alla Francia. Ho beneficiato del modello sociale francese. Io vengo dal sussidio di disoccupazione, dagli aiuti dello Stato alle famiglie, dalla previdenza sociale. Senza queste cose, io non esisto. Mio padre ha perso il lavoro presto, quando ero un bambino. Vengo anche da uno stadio sovvenzionato dallo Stato, da tanti volontari che mi hanno aiutato". Vikash pare abbia poche chance di vincere e nel mese di marzo del 2020 avverranno le tanto attese elezioni con l'ex centrocampista del Milan che comunque lotterà fino alla fine per avere la meglio sui rivali.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 06/12/2019 - 09:12

anche i francesi sono arrivati al capolinea come gli inglesi. la prossima capitale che conquisterà un sindaco africano sarà roma con balotelli! ah ah ah!