F1 e MotoGp show ribaltato con una mossa

Non toccatela. La F1. Questa F1. Con i giudici finalmente prigionieri, impossibilitati a far danni, giudici con lacci a mani e piedi che per troppo tempo avevano fatto il bello e il cattivo tempo legando e imbavagliando la voglia di sorpasso dei piloti. Credevamo che fosse la F1 ad essere noiosa, erano invece le toghe a trecento all'ora a limitarne le potenzialità. Ora che la Ferrari, immolandosi sull'altare di regolamenti e penalità fra l'ingiustizia grande subita in Canada e quella altrettanto grande che avrebbe voluto subisse la Red Bull in Austria, ora che la Ferrari, perdendo quelle due gare, ha schiuso il vaso di questo sport che ammuffiva, i Gp sono tutti adrenalinici. Duelli al via fra Verstappen e Bottas e Hamilton, duelli a metà gara tra Max e Lewis, duelli tra Seb e Charles. Bene così, la F1. In fondo, non ci sarebbe neppure bisogno di ribaltarla come vorrebbero fare gli americani in cerca di un luna park. Basterebbe calibrarla. Si vedrà, vedremo. Intanto, si vede benissimo che nonostante l'involontario ruolo avuto nello schiudere questo sport, la Ferrari è l'unica che non riesce a beneficiarne. Parla chiaro il minuto preso da Vettel. C'è tanto da lavorare. E mentre il Circus fa festa per il ritrovato show, è lo sport gemello con due ruote in meno ad avere problemi. Colpa della manifesta superiorità di un giovane uomo, Marc Marquez. Comanda lui. Sempre. E neppure imprigionando tutti i giudici del motomondo, cambierebbe il risultato. Anche perché lo show... lo fa lui.

Commenti

Angelo664

Lun, 05/08/2019 - 08:43

Bah ... adrenalinici e' una parola grossa. Diciamo che nella pallosita' totale e qualche raro sorpasso nelle retrovie un po' azzardato, non vi e' stato nulla come al solito. I 2 in testa sono arrivati 50 secondi prima degli altri, i 2 della Ferrari. Si sarebbero anche potuti fermare a bere un caffe' ai box e avrebbero vinto lo stesso. Tra di loro un solo sorpasso finale ma senza nessuna adrenalina. Trovare della adrenalina in tutta questa pallosita' e' dura. Alla Ferrari quando inizieranno a saltare teste importanti ??? Si vede che manca Marchionne ormai da 1 anno. Alla Red Bull come al solito hanno dimostrato che un motore Honda che lo scorso anno non andava ( per colpa dell'auto ) ora va benissimo e rivaleggia con le Mercedes. LA dimostrazione che un genio come Adrian fa la differenza e non 600 tecnici bravi.

Seawolf1

Lun, 05/08/2019 - 15:46

Un minuto di distacco. Altri due giri e ci doppiavano. Per non parlare poi dei meccanici un tempo i migliori del mondo: 4 secondi di pit stop in Germania e 7 in Ungheria