Calcio, per Italia-Malta venduti solo 9 mila biglietti

Sarà un Artemio Franchi quasi deserto quello che accoglierà gli azzurri per la gara di qualificazione a Euro 2016 contro Malta

"Venite allo stadio e stateci vicino". Un appello caduto nel vuoto. Il ct Antonio Conte aveva provato a chiamare a raccolta il pubblico di Firenze per sostenere l'Italia nella gara di qualificazione a Euro 2016 contro Malta. Ma il botteghino ha rivelato un'amara verità. Rispetto ai 20mila tagliandi previsti ne sono stati venduti solo 9.500.

Sarà l'avversario meno blasonato, oppure il campionato da poco iniziato, fatto sta che i fiorentini hanno preferito lasciare deserto l'Artemio Franchi. Nemmeno l'appello del capitano Gigi Buffon è bastato a far venire i tifosi allo stadio: "Mi rivolgo a un popolo di tifosi di cui abbiamo bisogno per raggiungere certi obiettivi. Popolo che noi cercheremo di rappresentare sempre al meglio".

Sembrano lontani i fasti di un anno fa, quando Conte, all'esordio sulla panchina azzurra, venne accolto in trionfo da uno stadio tutto esaurito a Bari per Italia-Olanda. Forse a tenere lontani i tifosi è stato il passato da juventino del ct, che però su questo preferisce scherzare: "Se fosse così la Figc potrebbe chiedermi i danni". Se mancheranno i grandi numeri, non mancheranno le personalità importanti. Allo stadio sarà, infatti, presente il premier Matteo Renzi, ex-sindaco della città.

Commenti

Giorgio Mandozzi

Gio, 03/09/2015 - 18:02

Sempre più persone hanno la sensazione di non appartenere più ad un a nazione. L'Italia come entità è sempre meno percepita. E quindi la nazionale fa molto meno appeal.