Follie... Mondiali: peruviano diventa obeso per entrare allo stadio

Miguel F., tifoso peruviano, non riusciva a trovare un biglietto per assistere alla partita del suo Perù contro la Danimarca. Si è sottoposto dunque a una dieta al contrario, ingrassando di 25 kg ed entrando allo stadio come disabile

Capita tavolta che il calcio faccia perdere la testa. Ma non era mai successi che facesse prendere peso. Per la precisione 25 kg, gli stessi che hanno consentito a Miguel F., "supertifoso" - come si definisce lui stesso - della nazionale peruviana, di acquistare un biglietto riservato ai disabili per assistere dal vivo al match tra il suo Perù e la Danimarca. La sua dieta "al contrario" è durata tre mesi, durante i quali Miguel ha ingurgitato dolci e carboidrati per oltrepassare la soglia oltre la quale si è considerati disabili, potendo così acquistare il suo desiderato biglietto per la partita. "Era l'unico modo per entrare allo stadio, quelli normali erano finiti".

La sua storia è stata raccolta dalle telecamere della tv pubblica peruviana. "Sono un supertifoso della nazionale, che per me viene prima anche della squadra del cuore, l'Universitario di Lima - ha detto - e pur di seguirla sono disposto a tutto. Sono stato presente a ogni partita del Perù durante le qualificazioni sudamericane e avevo giurato a me stesso che sarei andato anche in Russia". Ma i 43.852 posti dello stadio di Saransk, dove è in programma la sfida tra Perù e Danimarca, erano andati esauriti dopo il sorteggio.

Dunque, l'unico modo per seguire dal vivo le prodezze di Guerrero e compagni era "di essere sulla sedia a rotelle oppure obesi". Di qui la pazza idea di mangiare dolci e carboidrati a tutte le ore, nonostante i rimproveri della madre. "Mi diceva che la salute viene prima della nazionale", ha spiegato Miguel, che però ha fatto di testa sua e grazie a una strana dieta che ricorda quella di Homer Simpson - che per concedersi il lusso di lavorare da casa doveva superare un certo peso - ha centrato il suo obiettivo. Alla faccia del colesterolo e dei rimbrotti di mammà. L'amore per la Blanquirroja viene prima di tutto.