Ford Ecosport anche 4x4 È compatta e coraggiosa

Sul mercato la variante Awd. A bordo il sistema multimediale Sync 3. In quattro si viaggia bene

Maurizio Toma

Cortina d'Ampezzo Nella proliferazione di Suv e crossover, anche Ford occupa un ruolo sempre più significativo. Ora, nella gamma della propria crossover compatta Ecosport, fa il suo ingresso anche la versione Awd, quella, cioè, dotata di trazione integrale. Anche nel caso di Ecosport la ripartizione della motricità, come già avviene per le altre Suv di Ford (Kuga ed Edge), viene gestita dall'elettronica che, in soli 20 millisecondi, può trasferire sull'asse posteriore sino al 50% della forza motrice. Per verificare le doti di Ecosport Awd 1.5 Tdci abbiamo seguito un itinerario che dalla calura estiva della laguna veneziana ci ha portati al fresco delle Dolomiti sino a Cortina D'Ampezzo.

Il look di Ford Ecosport Awd è del tutto simile a quello delle sorelle a trazione anteriore, piacevole e moderno, con il frontale dominato dall'ampia mascherina richiamata nella foggia anche dei fari anteriori e sottolineata dal paraurti piuttosto imponente e dagli ampi fendinebbia.

Complessivamente, la Suv più compatta del listino Ford risulta originale e dinamica e non rinuncia al portellone posteriore incernierato sul lato sinistro che potrebbe essere di poco agevole accesso in alcune situazioni di parcheggio.

Gli interni sono coerenti con il resto della gamma Ford più recente, in particolare con quelli di Fiesta, ma le dimensioni maggiori, le superfici vetrate e l'assetto più alto da terra, rendono la vita a bordo di Ecosport decisamente piacevole per 4 persone con qualche piccolo sacrificio solo nel caso di un eventuale quinto passeggero.

Regolata velocemente la posizione di guida, operazione piuttosto semplice, partiamo alla volta delle incantevoli cime che incorniciano Cortina. Ci accompagna una luminosa giornata estiva che rende più piacevole il viaggio consentendo, quando la guida lo permette, di godersi le bellezze del percorso che, abbandonata l'autostrada, da Ponte delle Alpi in poi diventa più interessante.

La Ecosport Awd della nostra prova ha l'allestimento St-Line che, oltre ad alcuni dettagli estetici, prevede anche un assetto leggermente più rigoroso che rende la guida più piacevole, soprattutto su strade ricche di morbide curve come quelle che ci portano a Cortina.

Un valido contributo lo offre anche il 4 cilindri turbodiesel da 125 cv che si dimostra abbastanza brillante a patto di lavorare un minimo col cambio manuale a 6 velocità per tenere sempre il motore nell'arco ideale di giri. Mentre saliamo verso la nostra destinazione, possiamo apprezzare il comfort di questa crossover Ford che si dimostra molto accogliente, luminosa, ricca di spazi e scomparti dove alloggiare tutto quello che serve e realizzata con materiali di buona qualità. Le dotazioni elettroniche sono di buon livello. Non manca, ovviamente il sistema multimediale Sync 3 già apprezzato su altri modelli della casa che, oltre alla navigazione, consente di accedere a molte delle funzioni della vettura attraverso l'ampio display touch da 8.

Raggiunta finalmente Cortina, arriva il momento di mettere alla prova le capacità di questa Ecosport Awd nel fuoristrada. Per l'occasione abbiamo il premesso e il privilegio di poterci arrampicare lungo le piste da sci fino al rifugio Faloria.

La compatta di Ford ci ha sorpresi per la capacità di superare con una certa disinvoltura percorsi abbastanza impervi, polverosi, ricchi di buche profonde e pietre, incassando tutto senza mai scomporsi.

L'unica accortezza necessaria è stata quella di non far calare troppo i giri del motore affrontando i passaggi più delicati per poter contare comunque sulla coppia del turbodiesel 1.5.

Ecosport Awd ha comunque superato ogni difficoltà, anche al di là delle nostre aspettative, e ci ha consentito di godere, lungo il percorso, di viste assolutamente indimenticabili grazie alle incomparabili bellezze di questo comprensorio montano davvero incantevole.