Francesca Piccinini dice addio alla pallavolo: il ritratto di una fuoriclasse assoluta

Francesca Piccinini ha annunciato, amaramente, il suo addio al volley: "Sono qui per annunciare che non giocherò più a pallavolo, mi ritiro, è stata una decisione dura ma è giusto così"

Francesca Piccinini ha detto basta con la pallavolo a 40 anni suonati. La fuoriclasse di Massa ha deciso di dare l'annuncio del suo ritiro direttamente dagli studi di Verissimo, programma condotto da Silvia Toffanin: "Sono qui per annunciare che non giocherò più a pallavolo, mi ritiro. Ho vissuto un sogno per tanti anni, ma penso che sia arrivato il momento di dire stop a questa vita stupenda e iniziarne una nuova. Ho voglia di vivere altre emozioni".

La Piccinini ha dato questo annuncio inaspettato ed è parsa molto commossa anche se il ritiro era dietro l'angolo vista l'età: "È stata dura prendere questa decisione, ma ho 40 anni ed esco da vincente perché due mesi fa ho vinto la mia settima Coppa dei Campioni. Mi mancheranno le sensazioni prima delle partite e l’adrenalina dopo le vittorie ma le cercherò in qualcos’altro. Sono ancora un po’ frastornata ma credo sia la decisione più giusta. Ringrazio questo bellissimo sport che mi ha formato e mi ha aiutato tantissimo a diventare la donna che sono oggi”. Francesca ha poi chiuso con un desiderio: "Diventare mamma? Vorrei ma è dura trovare la persona con cui fare una famiglia”.

Francesca inizia a giocare a pallavolo molto giovane, a 12 anni e ben presto fa il salto dalla Serie D alla Serie B1. Nel 1993-94 a 15 anni passa in Serie A1 con la Carrarese ma in carriera cambierà diversi club e quasi sempre in Italia, tranne una stagione nel 1998-99 quando accetta di andare a giocare nel Paranà, in Brasile. Reggio Emilia, Modena, Spezzano, Bergamo, Chieri Torino, LJ, Casalmaggiore e AGIL con cui ha vinto qualche mese fa la sua ultima coppa dei campioni. Con la nazionale italiana, poi, è stata una vera e propria istituzione con 21 anni di presenza fissa, dal 1995 al 2016, e da autentica protagonista sia in campo che fuori.

La carriera della Piccinini è stata intensa e ricca di soddisfazioni e di successi con 7 Champions League messe in bacheca con i club nei quali ha giocato. Non solo, perché Francesca ha anche vinto cinque campionati, quattro Coppe Italia, cinque Supercoppe Italiane, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa Europea e una Coppa Cev. Con la nazionale italiana ha vinto l'oro ai mondiali del 2002 in Germania, un oro, due argenti e un bronzo agli Europei più altre svariate medaglie in altre competizioni come il World Gran Prix, Coppa del mondo e Grand Champions Cup. L'unico cruccio della Piccinini con la nazioanale è quella di non aver mai vinto una medaglia olimpica, ma questa è un'inezia nell'infinita carriera della fuoriclasse toscana.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?