Il fratello di Higuain rompe con il Napoli: "Non rinnoverà il contratto"

Il fratello-agente di Higuain ha rotto con il Napoli: "A queste condizioni non rinnoverà il suo contratto". Ora si attende la risposta di Aurelio De Laurentiis

Nicolas Higuain, fratello e agente di Gonzalo, attaccante del Napoli, ha fatto sobbalzare Aurelio De Laurentiis e tutti i tifosi azzurri con le sue forti dichiarazioni alla radio argentina Closs Continental: "Gonzalo non rinnoverà con il Napoli. A queste condizioni il contratto non può essere prolungato. Andremo a scadenza, poi si vedrà. "Per ora la situazione è che il presidente del Napoli chiede solo la clausola rescissoria per un'eventuale cessione, posso dire che di fronte a questa richiesta noi abbiamo il diritto di non voler rinnovare il contratto. Siamo arrivati a Napoli con un progetto da Champions League, con un progetto che puntava a vincere lo scudetto, un progetto ambizioso, miglioramento delle strutture, voglia di crescere, ma la risposta della società non è stata corretta. Allora, visto che Aurelio che ha il suo diritto di chiedere la clausola per la cessione, ho deciso insieme a Gonzalo di non rinnovare il contratto col Napoli. Continueremo con questo contratto e vedremo cosa succede l’anno prossimo, visto che scade quando Gonzalo avrà 30 anni. Per ora continueremo a rispettare il contratto che abbiamo firmato col club, poi non so cosa succederà, se arriverà un club e riuscirà a comprarlo o meno. Gonzalo è molto professionale, si allenerà come è giusto che sia e farà il possibile per dare il massimo, ma noi in queste condizioni non rinnoviamo il contratto".

Parole di fuoco che mettono in forte dubbio la permanenza di Higuain a Napoli. Il classe 87 andrà in scadenza il 30 giugno del 2018 e la clausola rescissoria è pari a 94,7 milioni di euro. Sull’ex Real Madrid ci sono diverse squadre tra cui il Psg che ha necessità di sostituire il partente Zlatan Ibrahimovic. Inoltre, c’è anche l’Atletico Madrid di Simeone che è pronto ad offrire 60 milioni di euro cash più il cartellino del centrocampista argentino, Matias Kranevitter. Inoltre, sul Pipita ci sono anche il Chelsea di Antonio Conte, l’Arsenal di Arsene Wenger, il Manchester Unitedi José Mourinho e il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti. De Laurentiis non ha ancora risposto alle parole del fratello-agente di Higuain, ma queste dichiarazioni potrebbero aver creato una rottura insanabile tra la società e un giocatore capace di mettere a segno 91 reti in 146 presenze con la maglia del Napoli.

Commenti

giovauriem

Mer, 29/06/2016 - 17:10

rispetti il contratto fino alla scadenza poi faccia quello che vuole , questa è solo una bordata per farsia aumentare l'ingaggio degli ultimi due anni , non ci dimentichiamo che i fratelli higuain sono argentini come belen e fanno quasi lo stesso mestiere , soldi , soldi , soldi .

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 29/06/2016 - 18:15

Fa bene. A napoli non vincera' mai nulla.

linea56

Mer, 29/06/2016 - 18:48

Non sono tifoso del Napoli anzi,ma il Gonzalo non deve dimenticare che con tale squadra ha vinto una classifica dei marcatori ed inoltre giochera' la champions ;quando era al Real Madrid non era la riserva di quella ciofeca di Benzema? Giuseppe