Gabbiadini-Mertens: è uno show. Napoli travolge Bologna 6-0

Il Napoli sul velluto, il Bologna umiliato e in piena crisi

Il Napoli sul velluto, il Bologna umiliato e in piena crisi. Dopo la sconfitta contro l'Inter, gli uomini di Sarri - privi per la terza e ultima volta consecutiva di Higuain - sbrigano senza difficoltà la pratica felsinea con un clamoroso 6-0 firmato Gabbiadini (doppietta) Mertens (tripletta) e David Lopez che non ammette repliche.

Per Reina serata da spettatore, il Napoli tiene aperta una minima speranza scudetto (la Juve è a +6 e domani ospita la Lazio) e si presenterà allo scontro diretto per il secondo posto con la Roma (affronterà il Torino) con almeno 5 lunghezze di vantaggio. Il Bologna, alla nona partita senza vittorie (solo quattro punti racimolati), non si è mai visto: d'accordo le tante assenze, ma i rossoblù sembrano aver staccato la spina con largo anticipo, nonostante una salvezza ancora matematicamente non al sicuro.

Dopo il tentativo di Hamsik parato da Mirante, al 10' Napoli passa: Mertens trova Gabbiadini, che sfugge a Rossettini e con il sinistro firma l'1-0. Poi Albiol ci prova due volte, ma Mirante e la mira non lo aiutano. Il raddoppio arriva al 35', quando un contatto Constant-Callejon viene giudicato da rigore da Gervasoni: dal dischetto ancora Gabbiadini fa male alla sua ex squadra. Bologna inesistente e incapace di reagire: prima dell'intervallo Gabbiadini sfiora addirittura il tris.

Il primo brivido per Reina arriva al 54', quando Giaccherini serve un assist al bacio per Brighi che però spreca. Quattro minuti dopo arriva il gol che chiude definitivamente i giochi: azione personale di Mertens, che ubriaca Mbaye e beffa Mirante, complice la deviazione di Oikonomou. Donadoni solo adesso toglie Giaccherini e Acquafresca per Mounier e Floccari, ma la frittata ormai è fatta. Mertens ne fa altri due, ci pensa David Lopez a chiudere la serata perfetta per Sarri, da incubo per Donadoni, con il definitivo 6-0.