La gaffe di Garcia: "A Roma solo tre re: il Papa, Totti e il Libanese"

Lo scivolone dopo il derby. Poi la retromarcia: "Sto guardando Romanzo criminale..."

Uno scivolone alla conferenza stampa dopo il derby. Rudi Garcia si è lasciato andare a una battuta a dir poco infelice. "A Roma - ha detto - non ci sono Re a parte il Papa, Totti e il Libanese di Romanzo Criminale".

Rispondendo alla domanda di un giornalista, che gli chiedeva se adesso si sente l'allenatore ideale per la Roma, il tecnico giallorosso ha fatto uno strano parallelismo con il boss della Magliana. Subito dopo ha, però, precisato il senso della battuta spiegando che sta guardando la serie televisiva Romanzo criminale. "Anzi - ha aggiunto sorridendo - scusatemi, adesso vado che ho una puntata da vedere...".

Commenti
Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 09/11/2015 - 20:07

Nossignori, non è una 'gaffe'! Roma ha un 'quid' ultramillenario di 'illiceità'! Sono sicuro che, se facessimo un sondaggio 'anonimo' a Roma, Alessandro VI Borgia sarebbe più amato di Ratzinger!