Genoa-Brescia, un fotografo accusa Balotelli: "Mi ha spaccato la macchina fotografica"

Massimo Lovati, esperto fotografo dell'Ansa e vicino al Genoa, si è sfogato sui social contro Balotelli: "Ho già avvertito i dirigenti del Brescia, farò valutare i danni e poi vedrò il da farsi, non è ammissibile che accada una cosa del genere"

Il Brescia di Corini è uscito sconfitto dal campo contro il Genoa di Thiago Motta e con un Mario Balotelli nervoso, ammonito, poco incisivo e sostituito nel corso della ripresa. Il 29enne ex Milan, Inter, Liverpool e Manchester City si sarebbe reso protagonista di un brutto gesto nei confronti di Massimo Lovati, fotografo da sempre vicino al Genoa che vanta una lunga esperienza all'Ansa. Lovati ha accusato Balotelli di avergli distrutto la macchina fotografica in un momento di rabbia dovuta alla sostituzione subita nella sfida contro i rossoblù: "Ho già avvertito i dirigenti del Brescia, farò valutare i danni e poi vedrò il da farsi, non è ammissibile che accada una cosa del genere", il suo sfogo sui social:

Lovati ha affidato ad un lungo post su Facebook tutta la sua rabbia e frustrazione:"Io con la mia fotocamera Canon con l’obiettivo Canon 8/15 mm che anche stasera ho posizionato su un piccolo trepiede e remotata con cavo da 35 metri dietro la porta sotto la gradinata sud allo stadio Ferraris di Genova per documentare da dietro la porta azioni durante la partita Genoa-Brescia. Il signor Balotelli quando è stato richiamato in panchina la ha usata come fosse un pallone e l’ha calciata contro i rotors della pubblicità. Mi ha subito chiamato il raccattapalle che aveva assistito alla scena raccontandomi l’accaduto. Ho constatato che la fotocamera e il booster erano vistosamente danneggiati (la cassa della fotocamera spaccata) e la fotocamera non funzionava piu. Bella impresa prendersela con un oggetto di lavoro!!".

L'esperto fotografo ha poi conlcuso entrando in tackle nei confronti di Supermario pur senza nominarlo: "Non ho parole e volutamente non faccio commenti. Ho comunque parlato a fine partita con il Dott. Piovani Direttore del Brescia calcio e gli ho mostrato la fotocamera danneggiata e l'obiettivo: gli ho detto che settimana prossima avrei portato il tutto da Camera Service Milano, centro autorizzato Canon, per verificare i danni e quantificare il costo della eventuale riparazione o sostituzione, sia per la fotocamera, sia per il booster e l’obiettivo. Questi sono strumenti delicatissimi che non devono essere presi a calci. Avvilito comunque è dire poco: rispetto, ci vuole rispetto per persone che lavorano e per i loro strumenti!!!".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

pricar

Dom, 27/10/2019 - 19:06

chi nasce tondo non può morire quadrato..... o viceversa!!!!!!

steacanessa

Dom, 27/10/2019 - 19:28

Che orribile individuo!