È già derby con l'Inter per Aubameyang

A 18 anni era nelle giovanili rossonere, ora è in forza al Borussia Dortmund. I nerazzurri puntano Kondogbia. Per Cuadrado e Jovetic idea "affitto"

Pierre-Emerick Aubameyang

Lukaku, 1.91 m, attaccante belga dell'Everton di origini congolesi, 20 gol in stagione, ha mandato un chiaro messaggio alla dirigenza del suo club: «Voglio vincere qualcosa e non stare all'ombra. Voglio giocare la Champions, voglio vedere cosa si prova a giocare le grandi sfide. Ho 22 anni ed è arrivato il momento di conquistare dei trofei». Per raggiungere il suo scopo Lukaku ha scoperto che esiste una sola via, affidarsi alle sacre virtù di Mino Raiola e l'indomani potrebbe già ricevere la richiesta di un top club. Questo naturalmente non è un messaggio a tutti gli scontenti del calcio, è solo un segnale di come stia girando la giostra: potresti essere un mediocre ma se sei nelle mani di un buon procuratore rischi di vincere. Doveroso segnalare che il ragazzo costa 30mln, fuori dalla portata di qualunque club di serie A eccetto la Juventus. Nel gruppo sono incluse Inter e Milan, poi naturalmente ci sono tanti modi per arrivare a un attaccante che costa troppo, per esempio affittarlo per un anno e poi lavorare sulla sua volontà di restare. E in questi giorni a Milano c'era un bel via vai di gente.

Più credibile puntare su calciatori relativamente giovani e sotto i 20mln. Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante francese naturalizzato gabonese in forza al Dortmund, sarebbe al centro di un derby fra Inter e Milan, valore di mercato poco meno di 20mln. In questi giorni era a Milano, c'è tornato perchè a 18 anni era nelle giovanili del Milan, poi ha iniziato a girare. A quattro anni dal suo addio all'Italia tutto sembra completamente cambiato, l'Inter cerca gente con voglia di riscatto, il Milan non può restare a guardare. È a questo punto che è entrato in scena il suo procuratore Oscar Damiani che ha escluso un ritorno in serie A: «Nessun contatto vero, costa troppo, non è alla portata del calcio italiano, il Dortmund lo giudica incedibile e il suo cartellino vale almeno 40 milioni. Era a Milano? Sì, confermo, ma solo per motivi personali».

Si può sempre affittare.

È la strategia Inter per arrivare a Cuadrado e Jovetic. Due giocatori sui quali potrebbe piombare anche il Milan, il fronte dei derby di mercato è apertissimo, un ennesimo incrocio porta a Geoffrey Kondogbia, centrocampista africano del Monaco naturalizzato francese. C'è sopra l'Inter da tempo su idea di Roberto Mancini, nei giorni scorsi c'è stato un incontro fra agenti della Mondial Sport Management & Consulting Sarl che segue il nazionale francese e entourage dell'Inter. Centrocampista centrale, forte fisicamente, 1,88 m, solo 22 anni quindi con ampi margini di crescita, potrebbe diventare il nuovo Vieira, uno che ha vestito entrambi le maglie.

Il Monaco lo valuta 40 mln, dopo gli incontri di Milano la richiesta è scesa a 25. E il bello è che nè Inter, nè Milan, giocheranno la Champions.