Gigi Di Biagio: "Chiedevo sempre scusa a Cesare per quel rigore a Francia '98"

Poche parole e ricordi commossi per alcuni dei tanti ex giocatori e campioni che hanno voluto abbracciare per l’ultima volta Cesare Maldini ai funerali nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano

Poche parole e ricordi commossi per alcuni dei tanti ex giocatori e campioni che hanno voluto abbracciare per l’ultima volta Cesare Maldini ai funerali nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano. "Una grande persona non solo da punto di vista calcistico ma anche umano, che ha dato molto al calcio italiano. Ogni volta che ci vedevano mi scusavo perchè non gli avevo dato la possibilità di diventare Campione del Mondo con quel rigore sulla traversa. Ma lui mi abbracciava sempre con un sorriso. Dovevo sposarmi durante i Mondiali e lui mi fa: che problema c’è? Giochi ti sposi e torni" ha raccontato Luigi Di Biagio attuale ct dell’Under 21 italiana.

"Mi voleva un bene dell’anima. Abbiamo giocato tante volte contro - è il pensiero di Nevio Scala - lo ricordo come una persona elegante nell’anima. Era una persona straordinaria, altre parole sarebbero superflue". Parole toccanti anche quelle di Daniele Massaro: "Ero molto giovane quando l’ho conosciuto ai mondiali dell’82. Da quel momento più che un allenatore è stato un secondo padre".

Commenti

Klotz1960

Mar, 05/04/2016 - 22:02

Bravo. Peccato che la partita e' stata persa per colpa del catenaccio piu' infame e disfattista voluto da Maldini. Non ci credevano nemmeno i Francesi, che pensavano che nel secondo tempo avremmo attaccato. Indimenticabile anche far giocare Del Piero che non si reggeva in piedi al posto di un Baggio in gran forna. La Nike sara' stata molto grata a Maldini per il favorino.