Giro d'Italia, prima rosa a Dumoulin. Nibali fa meglio di tutti gli altri big

Tom Dumoulin (team Giant) è la prima maglia rosa del 99° Giro d'Italia. L'olandese si è imposto nella prima tappa, una crono individuale di 9,8 km ad Apeldoorn in Olanda

Il primo a indossare la maglia rosa dell'edizione 2016 del Giro d'Italia è un olandese, Tom Dumoulin, soprannominato la "farfalla di Maastricht". Il corridore del team Giant Alpecin ha vinto la cronometro individuale di 9,8 km di Apeldoorn, in Olanda, rispettando il pronostico della vigilia e mandando in visibilio i suoi concittadini. L’olandese ha coperto la distanza in 11'03'', lo stesso tempo dello sloveno Primoz Roglic (Lotto Nl-Jumbo). Alla fine, dunque, a fare la differenza sono stati pochi centesimi di secondo, favorevoli a Dumoulin. Il terzo gradino del podio viene occupato dal costaricense Andrey Amador (Movistar), a 6''. Visti gli 11 secondi di vantaggio sullo sprinter Marcel Kittel, è probabile che anche domani - tappa riservata ai velocisti - Dumoulin riesca a tenere la maglia rosa.

Lo svizzero Fabian Cancellara, considerato il grande favorito di questa frazione contro il tempo, è arrivato in ritardo di qualche secondo a causa di un malessere fisico che l’affligge da un paio di giorni. Tra i favoriti per la vittoria finale del Giro 2016, Vincenzo Nibali ha preceduto di 5 secondi lo spagnolo Alejandro Valverde (team Movistar) e di 21 secondi Mikel Landa (team Sky), anche lui spagnolo e fino a qualche mese compagno di squadra di Nibali all’Astana. Domani la seconda delle tre frazioni in programma Olanda, la Arnhem-Nijmegen di 190 chilometri.

L'ordine di arrivo (che oggi vale anche come classifica generale dopo la prima tappa. 1) Tom Dumoulin (Ola/Giant) 11:03"; 2) Primoz Roglic (Slo/LottoNL) st; 3) Andrey Amador (Costa Rica/ Movistar) +6"; 4) Tobias Ludvigsson (Sve/Giant) +8"; 5) Marcel Kittel (Ger/Etixx-Quick-Step) +11"; 6) Moreno Moser (Ita/Cannondale) +12"; 7) Bob Jungels (Lux/Etixx-Quick-Step) +13"; 8) Fabian Cancellara (Svi/Trek) +14"; 9) Matthias Braendle (Aut/IAM Cycling); 10) Silvan Dillier (Svi/BMC Racing) +16". 16) Vincenzo Nibali (Ita/Astana) +19"; 23) Alejandro Valverde (Spa/ Movistar) +24"; 67) Mikel Landa (Spa/Team Sky) +40".