Inter, arriva la replica di Spalletti: ''Conte può camminare dove vuole''

Luciano Spalletti si è espresso sulla presenza di Antonio Conte nei pressi nella sede dell'Inter: ''Le cose che si scrivono sono ridicole, Marotta è un grande professionista ''

E' senza dubbio il momento più difficile da quando siede sulla panchina dell'Inter per Luciano Spalletti, alle prese con l'ombra sempre più incombente di Antonio Conte.

Il tecnico di Certaldo ha parlato in conferenza stampa prima dell'impegno di casalingo di domani contro il Bologna, chiedendo una pronta reazione ai suoi: ''Cerchiamo una vittoria fondamentale contro una squadra che con il nuovo allenatore e la voglia ribaltare il momento metterà tutta la propria forza. Serve convinzione, i miei calciatori hanno reagito in modo professionale dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia''.

Impossibile non parlare di Antonio Conte, avvistato nei pressi della seda dell'Inter poche ore prima della partita di giovedì contro la Lazio: ''Oramai si ripetono dei concetti che non sono più una notizia. Conte può andar in giro dove gli pare, Marotta è giusto che cerchi in giro tutto quello che serve per migliorare l’Inter, poi si può lavorare quotidianamente per migliorare l’Inter. E’ una cosa normale…però se poi in questo caso qui si tira in ballo più volte questa notizia, secondo me Marotta sa come si fanno le cose e per quello che state dipingendo non rappresenta il suo stile e il suo modo di lavorare''.

Piena fiducia nell'operato di Beppe Marotta espressa con la solita chiarezza: ''Marotta tratterebbe un affare di questo genere? E’ un professionista con i fiocchi, lo avete detto anche voi? Poi dite che incontra Conte in sede? E’ una cosa che non sta in piedi, sono chiare le intenzioni di chi accosta le due cose, è talmente ridicolo quello che si scrive…secondo voi Marotta farebbe una cosa del genere? Non diventa credibile quello che state portando davanti. Che Marotta debba cercare il meglio per l’Inter è chiaro ma se fossi in lui non mi sentirei lusingato da come lo avete descritto in questo confronto nel cercare le soluzioni per l’Inter''.