Inter e Juve mettono in tavola Dybala

Giallo sul lago: Paulo visto a Villa d'Este a pranzo. La voce: era con dirigenti nerazzurri

La bomba arriva in una tranquilla domenica post ferragosto. Dybala avvistato a pranzo con non meglio precisati dirigenti dell'Inter. Non solo. C'è anche la location. Il lago di Como. Di più. C'è anche il ristorante: Villa d'Este. La notizia rimbalza in un passaparola tra dubbi, ipotesi e le smentite di rito.

Il giallo è servito in tavola, condito con gita in barca (di piacere più che di affari a vedere le immagini) proprio a Como postata sui social dalla Joya. Di certo significherebbe la soluzione dei tormentoni dell'estate. Cioè, lo scambio ad altissimo coefficiente di difficoltà Dybala-Icardi. Ma avrebbe senso perché con un'operazione si risolverebbero due casi, uno per parte. Un po' come fu l'anno scorso tra la stessa Juventus e il Milan con il giro Bonucci-Higuain-Caldara. E anche Dybala e Icardi non sono nel posto ideale, eufemismo: uno messo sul mercato, l'altro fuori dal progetto. Il numero dieci argentino potrebbe aver salutato la Signora con il pallonetto decisivo nell'amichevole a Trieste. L'esultanza a mostrare il nome si prestava a molteplici interpretazioni. Una è che fosse polemica, quasi a presagire un addio.

I tifosi della Signora non vogliono nemmeno prendere in considerazione l'eventualità, neanche se Dybala dovesse dire sì alla corte del Psg che lo sceglierebbe per il dopo Neymar (e in direzione Parigi non mancano indizi), figurarsi se dovesse farlo per i rivali di sempre. A differenza di quelli dell'Inter che Icardi l'hanno scaricato da un pezzo. E l'ex capitano nerazzurro starebbe aspettando solo la Signora. Ma il tempo corre veloce, il Napoli avrebbe messo un ultimatum dopo che anche Dzeko si era stufato dei tentennamenti di Wanda e marito. Siamo alla lotta di posizione: perché la Juve non vuole dare Dybala all'Inter, dall'altra parte i nerazzurri non si smuovono dalla richiesta di 70-80 milioni di euro. I fronti ostentano tranquillità: la convinzione che il problema più grande ce l'abbia l'Inter con Icardi separato in casa, dall'altra la Juve che con Dybala sistemerebbe il bilancio. Di certo non si può pensare di trascinare due tormentoni che muovono centinaia di milioni agli ultimi giorni di mercato. In più c'è la questione Sanchez. Inter e United sono ai dettagli, domani il cileno potrebbe fare le visite. Il Nino Maravilla escluderebbe al 99 per cento quello di Dybala, spiegano all'Inter. Perché nel gioco delle coppie Conte con Sanchez-Lukaku e Lautaro Martinez già in casa, avrebbe bisogno di un'alternativa con centimetri e chili. E più di Llorente, Milik sarebbe l'ideale se fosse inserito nell'affare Napoli-Icardi. Alla fine si torna sempre lì e forse la soluzione potrebbe essere sotto gli occhi più dei pranzi: Dybala a Parigi porta i soldi alla Juve per Icardi.

Inizia con un giallo la settimana che porta all'inizio del campionato. Già, perché finalmente si gioca anche se rimane aperto un mercato estenuante, iniziato dal tormentone Guardiola. La Juve a Parma, il Napoli a Firenze. Antipasto dello scontro diretto della seconda giornata. La tavola scudetto è subito imbandita.