Italia pronta per la Spagna: le Furie Rosse di bianco fanno meno paura

L'Italia di Antonio Conte, domani sera alle ore 18 allo stadio Saint-Denis, sfiderà la Spagna di del Bosque negli ottavi di finale di Euro 2016

Domani sera alle ore 18 l’Italia di Antonio Conte sfiderà la Spagna campione d’Europa uscente di Vicente del Bosque. Gli azzurri vorranno vendicare la finale di Kiev persa 4 anni fa, ad Euro 2012, quando le Furie Rosse si imposero con un pesante e secco 4-0 contro l’Italia guidata da Cesare Prandelli. I pronostici non sono dalla parte della nostra nazionale ma i ragazzi di Conte hanno voglia di rialzarsi, dopo la sconfitta subita contro l’Irlanda, per dimostrare di avere gli attributi per arrivare fino in fondo ad una competizione che l’Italia ha vinto solo una volta nel lontano 1968.

La partita si disputerà allo stadio Saint-Denis, impianto più grande di Francia, situato vicino a Parigi. Nonostante l’Italia non goda del favore dei pronostici da parte dei bookmakers c’è un dato statistico che può far sorridere gli azzurri: la Spagna, infatti, ha scelto di giocare il match degli ottavi di finale, con la seconda divisa, quella bianca utilizzata contro la Croazia che è costata la sconfitta per gli uomini di del Bosque. Non si tratta soltanto di una maglietta che ha fatto discutere per il proprio stile e design, ma di una divisa con cui la Spagna non hanno mai vinto una sfida a eliminazione diretta nelle grandi competizioni internazionali.

Delle 20 eliminazioni subite dalla Spagna nelle fasi finali di Europei e Mondiali, 18 volte volte la nazionale indossava la classica camiseta roja. Solo due volte indossava la seconda maglia di colore bianco ma quelle due sconfitte pesarono tanto perché furono due match da dentro o fuori. Nei Mondiali del 1994 la Spagna perse 2-1 contro l'Italia e le Furie Rosse si vestirono di bianco per l'occasione. La seconda volta nel 2004 quando un gol dell'ex attaccante della Fiorentina e del Portogallo, Nuno Gomes, eliminò la Spagna portando i padroni di casa ai quarti di finale. La Spagna ha deciso di sfidare la sorte e domani sera alle ore 20 vedremo se il colore della maglia sarà stata una discriminante a favore degli azzurri che domani sera dovranno comunque sfoderare una prestazione di livello per avere la meglio sui campioni d'Europa uscenti a prescindere dal colore della loro divisa.

Commenti

Klotz1960

Dom, 26/06/2016 - 17:15

Grazie per questa brillante analisi tattica e strategica. Il colore delle magliette e' in effetti un aspetto troppo sottovalutato nella sua enorme importanza. Veramente, grazie, ora guardero' la partita con piu' ottimismo.