Juve, l'agente di Buffon: "Ora l'addio? È vicino..."

Buffon comunicherà cosa farà da grande giovedì 16 durante una conferenza stampa. Il suo procuratore ammette l'addio: "Sabato a Torino sarà un giornata strappalacrime, ma sobria"

Sabato 19 maggio poco dopo le 17 la Juventus festeggerà lo scudetto, a Torino al termine del match contro il Verona. Ma non la data sarà leggendaria anche per l'addio di Buffon al calcio. Ma come rivela il procurato del giocatore. "Non sarà un addio alla Totti, quelle celebrazioni appartengono allo stile focoso romano. Sotto la Mole mi aspetto piuttosto un saluto simile a quello di Del Piero".

Le parole di Martina

L'agente di Buffon, Silvano Martina, ha parlato ai microfoni di JuveNews, rivelando che "un quarto d’ora prima succederà qualcosa, magari come il lenzuolo ‘Ciao Platini’. Sarà un giornata strappalacrime, ma sobria". E ancora: "Io ho avuto il piacere di accompagnare nel suo percorso il più grande portiere della storia del calcio. Mi dispiace per Donnarumma, ma non nascerà mai più un altro Gigi".

Martina inoltre spiega la panchina di Buffon contro la Roma, partita finita in pareggio e che ha regalato lo scudetto ai bianconeri: "Tutto concordato con Allegri perché il tricolore ormai era centrato. Un’altra impresa storica – spiega Martina – ma questo scudetto però non è solo merito di Buffon. La Juve è una realtà fantastica dove tutti sono protagonisti, pure i magazzinieri. Tutti hanno recitato un ruolo importante".

Buffon parlerà in una conferenza stampa giovedi 16 maggio e rivelerà cosa farà del suo futuro. "Non posso anticipare nulla – spiega Martina – perché cosa farà da grande lo dirà lui domani alla stampa". Cosa sarà allora si può solo immaginare. Dirigente in Juventus oppure un ruolo in Figc o in Fifa. Ma perché sforzarsi di ipotizzare, non resta che attendere le parole del portiere.