Le pagelle della Juventus

Le mani di Buffon sull'impresa. Hernanes alla Pirlo è spaesato. Cuadrado che movimento

8 BUFFON Miracoloso al pronti via, quando piazza lo zampone per dire no a Sterling. È in forma strepitosa e salva i suoi dal 2-0, dopo essere stato battuto solo da un autogol viziato da irregolarità.

6 LICHTSTEINER Molto attento a non lasciare scoperta la fascia, anche perché davanti a lui Sturaro non è sempre ermetico.

6 BONUCCI Primo tempo tutto sommato meno complicato di quanto temuto, ripresa più difficile e con spazi più ampi da coprire.

6,5 CHIELLINI Sveglissimo a impedire un tap in immediato da parte di Silva, sfortunato nell'azione del gol di Kompany dal quale viene travolto.

5,5 EVRA Da uno come lui non ci aspetta una palla persa sulla trequarti che rischia di mandare in gol Bony.

5,5 STURARO Conserva la maglia da titolare nonostante l'insufficiente prova contro il Chievo, ma fa venire subito i brividi per una palla persa in mezzo al campo. Riesce però a riprendersi, pur se è chiaro che di pastasciutta per giocarsela alla pari a questi livelli ne deve mangiare ancora parecchia. Sfiora il pareggio, su assist di Morata.

5,5 HERNANES Uomo di costruzione invece che di rifinitura, come avrebbe voluto lui per primo: non è Pirlo, anche se prova a imitarlo su punizione. E' però chiaro che non ha l'abitudine a giocare tutti i palloni che passano dal mezzo.

6,5 POGBA Segna di testa, ma il fuorigioco (attivo) di Morata ne vanifica lo sforzo. I ritmi del calcio internazionale a volte paiono sorprenderlo, anche se il match non viene giocato ai mille all'ora: splendido l'assist per il pareggio.

6,5 CUADRADO Largo a destra, titolare per la prima volta. Sa come muoversi, puntando il centro e cercando anche la conclusione, ma anche come rendersi utile in fase di non possesso: promosso, senza se e senza ma.

7 MORATA Partita di assoluto sacrificio. Nel finale inventa un sinistro pazzesco che regala a lui il primo gol stagionale e alla Juve una vittoria che potrebbe significare la svolta della stagione. (Dal 39' st Barzagli sv).

7 MANDZUKIC Lotta, certo che sì. Trova poi un gol da centravanti vero, sfruttando una gran palla di Pogba e beffando Kompany. Se la squadra imparerà a servirlo, farà male a parecchie difese. (Dal 33' st Dybala sv).

6,5 All. ALLEGRI Vara una nuova Juve, con Cuadrado largo a destra e titolare per la prima volta in stagione: ottiene risposte discrete e una base su cui lavorare nel prossimo futuro.