La Juventus e Allegri si avvicinano: prolungamento fino al 2019

Allegri vuole restare alla Juventus e il club bianconero vuole blindarlo. Sul tecnico livornese, però, c'è forte la concorrenza del Psg dello sceicco Al-Khelaifi

La Juventus ha deciso: si ripartirà da Massimiliano Allegri. Il tecnico livornese andrà in scadenza di contratto il 30 giugno del 2018 ma secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, entro le prossime 48 ore, ci sarà l'incontro decisivo per mettere nero su bianco il rinnovo per un'altra stagione con un ingaggio molto più alto rispetto a quello percepito in questo momento. Allegri chiede un contratto da 8 milioni di euro e il club di Corso Galileo Ferraris è pronto ad accontentarlo nonostante la finale di Champions League persa.

Allegri, dunque, incontrerà a breve Beppe Marotta, Fabio Paratici e soprattutto il presidente Andrea Agnelli che a Cardiff, al termine della finale persa contro il Real Madrid, aveva speso parole d'elogio per tutti, dai calciatori fino ad arrivare alla dirigenza e al tecnico.

Allegri, però, vuole avere delle rassicurazioni dalla società: secondo la rosea, infatti, avrebbe chiesto un esterno offensivo per l'attacco e un centrocampista, forte fisicamente, che possa far recuperare ciò che è stato perso con l'addio di Paul Pogba.