L'Atalanta stende 3-0 il Brescia: Balotelli gioca 90' ma non incide

La doppietta di Pasalic e il gol nel finale di Ilicic hanno permesso all'Atalanta di vincere 3-0 il derby contro il Brescia di Grosso che rischia già di saltare. Nerazzurri quarti in classifica con Cagliari e Roma

L'Atalanta di Gian Piero Gasperini si aggiudica il derby contro il Brescia di Fabio Grosso e lo fa al termine di una partita praticamente dominata dalla Dea. I gol della vittoria, uno nel primo tempo e due nella ripresa, portano la firma del centrocampista croato Mario Pasalic e di Josip Ilicic nei minuti di recupero. I nerazzurri espugnano così il Rigamonti e si portano a quota 25 punti al pari di Roma e Cagliari che però devono ancora giocare rispettivamente contro Verona e Sampdoria. Balotelli, dopo le polemiche dei giorni scorsi e l'esclusione dalla trasferta di Roma, ha giocato tutta la partita, si è mosso discretamente nel secondo tempo ed ha colto anche una traversa. Il Brescia, invece, resta tristemente all'ultimo posto della classifica con Fabio Grosso che ha collezionato solo sconfitte dal suo approdo sulla panchina delle Rondinelle al posto di Eugenio Corini. La sua posizione è già in bilico con i tifosi imbufaliti per la situazione di classifica del club lombardo. Da segnalare a inizio gara, fuori dallo stadio, come alcuni tifosi del Brescia siano venuti a contatto per via di divergenze legate alla solidarietà, da parte di un gruppo, nei confronti dei tifosi dell'Atalanta assenti oggi al Rigamonti con le forze dell'ordine che hanno subito riportato il sereno.

L'Atalanta è subito aggressiva con Muriel che al primo minuto va al tiro con Muriel: il suo tentativo però decolla in curva. Al 4' è Ilicic a provare a far male a Joronen ma non inquadra lo specchio. Al 14' Joronen è miracoloso su Muriel e al 19' Pasalcic sfiora il vantaggio. L'Atalanta domina e trova il meritato vantaggio al 26' con Pasalic che di testa beffa Cistana e sigla il vantaggio. Pasalic sfiora ancora il gol al 34' di testa e al 37 il primo tentativo del Brescia è di Romulo che di testa la mette fuori togliendo la palla dalla disponibilità di Torregrossa. Pasalic, scatenato, prende il palo al 39' e nel finale di primo tempo Ilicic e de Roon sfiorano il 2-0 ma senza fortuna.

Nella ripresa, al 48', Cistana impegna Gollini con una conclusione potente e al 49' è Balotelli ad impegnare nella parata il numero uno nerazzurro. Joronen al 50' para in due tempi il tentativo di de Roon e al 55' Balotelli colpisce una clamorosa traversa con un destro potente. Al 61' Pasalic raddoppia con un colpo di tacco ravvicinato su assistenza di Ilicic. Malinovski colpisce il palo al 69' con Ilicic che la chiude definitivamente al 92' con un sontuoso contropiede rifinito con un tiro preciso davanti a Joronen.

Il tabellino

Brescia: Joronen; Mangraviti (85' Morosini), Cistana, Chancellor; Sabelli, Ndoj (64' Bisoli), Tonali, Romulo, Martella; Balotelli, Torregrossa (76' Donnnarumma)

Atalanta: Gollini; Masiello, Djimsiti, Palomino; Castagne, De Roon (51' Freuler), Pasalic, Gosens (74' Hateboer); Gomez, Ilicic; Muriel (58' Malinovskyi)

Reti: 26' e 61' Pasalic (A), 92' Ilicic (A)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di Beppe58

Beppe58

Sab, 30/11/2019 - 18:26

Balotelli percepisce uno stipendio di tre milioni e settecentomila euro. Bravo lui a farseli dare, fesso il Brescia ad essere così generoso con un giovane viziato che non aveva voglia di correre sul campo a 18 anni, figuriamoci ora che di primavere ne ha 29. Con la macchina e le donne no. Lì va sempre al massimo. Ancora per un poco. Poi, sipario.