L'Atalanta vince in rimonta contro il Verona: finisce 3-2 al Gewiss Stadium

L'Atalanta ribalta il Verona grazie ai gol di Malinovskyi, Muriel su rigore e Djimsiti. Per gli ospiti in rete Di Carmine con una doppietta. Nerazzurri quinti a quota 28 punti con il Cagliari

L'Atalanta di Gian Piero Gasperini, forse con la testa a Donetsk dove mercoledì affronterà lo Shakhtar nel delicato match di Champions League che vale gli ottavi di finale, va sotto per due volte contro l'ottimo Hellas Verona di Ivan Juric, frutto della doppietta di Samuel Di Carmine, ma alla fine riesce a ribaltarla con la prodezza di Malinovskyi, il rigore di Luis Muriel e la rete al 93' di Djimsiti che fa esplodere il Gewiss Stadium. La gara è stata equilibrata con gli scaligeri che hanno provato a fare la partita al pari dei nerazzurri che hanno recriminato sul gol dell'1-0 del Verona per una serie di irregolarità dei giocatori del Verona. Ingenua espulsione di Dawidowicz che lascia in dieci la squadra all'85 che crolla in pieno recupero. Con questo successo l'Atalanta vola a quota 28 punti al pari del Cagliari di Maran quinto, mentre il Verona resta fermo a quota 18 come il Parma.

Dopo 10 minuti di equilibrio e ritmi alti, Muriel all'11' si divora il vantaggio che calcia centrale: blocca Silvestri. Muriel è ancora impreciso e al 23' il Verona punisce oltremisura la Dea: rimessa laterale lunga di Faraoni che pesca Di Carmine che fretta un incerto Gollini. Nerazzurri furiosi con arbitro e Var perché l'esterno del Verona ha battuto la rimessa laterale in un punto più avanzato e con un compagno di squadra con un altro pallone in mano. L'Atalanta però reagisce e con Hateboer e Gomez costruisce tre opportunità tra il 35' e il 40'. Il pareggio arriva al 44' con Malinovskyi che di sinistro a giro batte Silvestri per l'1-1.

Nella ripresa il Verona passa in vantaggio al 58' ancora con Di Carmine che riceve palla da Lazovic e insacca in spaccata alle spalle di Gollini. Passano 4 minuti e Faraoni stende in area di rigore Castagne e Di Bello indica il rigore. Muriel dagli undici metri non sbaglia. Gomez chiama due volte alla parata Silvestri che salva il risultato e all'83' Barrow corre tutto solo davanti a Silvestri ma gli calcia addosso. All'85' Dawiidowicz viene ammonito per la seconda volta e lascia in dieci uomini il Verona per gli ultimi scampoli di match. Gomez al 90' sollecita ancora Silvestri che è attento e sventa il tiro del Papu. Gomez chiama ancora alla parata in angolo Silvestri al 92'. L'Atalanta la ribalta al 93' con Djimsiti che riceve palla da Toloi e fredda l'incolpevole Silvestri.

Il tabellino

Atalanta: Gollini, Toloi, Djimsiti, Palomino, Hateboer, Freuler (55' de Roon), Pasalic, Castagne, Ilicic (27' Malinovskyi), Gomez, Muriel (78' Barrow)

Verona: Silvestri, Rrhamani, Dawidowicz, Bocchetti (46' Empereur), Faraoni, Miguel Veloso, Amrabat, Lazovic, Pessina (80' Verre), Zaccagni, Di Carmine (86' Adjapong)

Reti: 23' e 58' Di Carmine (V), 44' Malinovskyi (A), 64' Muriel (A), 93' Djimsiti (A)

Espulso Dawidowicz all'85'

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?