Lazio-Bologna finisce 3-3: rossoblù salvi matematicamente

Finisce con un pirotecnico 3-3 la sfida dell'Olimpico tra la Lazio di Inzaghi e il Bologna di Mihajlovic. Con questo punto i rossoblù si salvano matematicamente. Striscione per salutare De Rossi da parte della curva Nord, fischi dal resto dello stadio

La Lazio di Simone Inzaghi e il Bologna di Sinisa Mihajlovic hanno dato vita alla partita forse più divertente della 37esima giornata di Serie A. Il risultato finale di 3-3 rispecchia a pieno l'andamento della partita con i biancocelesti che passano in vantaggio con Correa nel primo tempo e con i rossoblù che la ribaltano con Poli e Destro nella ripresa, Bastos sigla il gol del pareggio, ma Orsolini riporta in vantaggio il Bologna prima del 3-3 finale siglato da Milinkovic-Savic, l'eroe di Coppa Italia. Con questo pareggio i rossoblù raggiungono quota 41 punti e la salvezza matematica mentre la Lazio resta al nono posto ma sicura di un posto in Europa League avendo vinto la Coppa nazionale contro l'Atalanta. A questo punto diventano inutili le partite della prossima settimana Torino-Lazio e Bologna-Napoli. Da segnalare lo striscione dedicato dai tifosi della Lazio a Daniele De Rossi: "Fiero nemico" con lo stadio Olimpico che ha però fischiato questa iniziativa.

Le due squadre si affrontano fin da subito a viso aperto con la Lazio che alla prima occasione buona passa in vantaggio con Correa che al 14' riceve palla da Lucas Leiva, controlla di tacco e batte Skorupski. Poli ci prova al 21' ma il tiro finisce a lato e un minuto dopo ci prova Orsolini che sfiora il pareggio. Poli si mangia l'1-1 al 27' e al 29' è Immobile a sprecare tutto su una grande palla offerta da Correa. Al 39' Parolo pesca Immobile ma l'ex Siviglia spreca ancora davanti a Skorupski.

Nella ripresa il Bologna parte agguerrito e la ribalta nel giro di due minuti, tra il 50' e il 52', con i gol di Poli e Destro. Il primo su assist di Palacio con una grande conclusione all'incrocio e il secondo su assist sempre di Palacio con l'ex Roma e Milan che segna a porta vuota. La Lazio però è viva e pareggia a sorpresa, con un gol da attaccante, con il difensore angolano Bastos. Il Bologna però non ci sta e la ribalta con Orsolini che segna su assist di Destro al 63': gol convalidato anche dopo il consulto Var per un presunto fallo di Destro su Armini. Skorupski salva con i piedi il tiro di Cataldi al 74' e il pareggio arriva all'80' con Milinkovic-Savic che su punizione sigla il gol del pareggio.

Il tabellino

Lazio: Guerrieri; Luiz Felipe (53' Armini), Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Lucas Leiva (73' Milinkovic-Savic, Badelj (66' Cataldi), Lulic; Correa, Immobile

Bologna: Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Pulgar, Poli (78' Dzemaili); Orsolini, Soriano, Palacio (90' Krejci); Destro (71' Santander)

Reti: 14' Correa (L), 50' Poli (B), 52' Destro (B), 59' Bastos (L), 63' Orsolini (B), 80' Milinkovic-Savic (L)