La Lazio fa un favore alla Juve: Roma ko 3-1. I giallorossi dicono addio allo Scudetto

La Lazio di Inzaghi vince il derby delle "polemiche" per 3-1 contro la Roma di Spalletti. I gol portano la firma di Keita, doppietta, De Rossi e Basta

La Lazio di Simone Inzaghi fa un grandissimo favore alla Juventus di Massimiliano Allegri, batte per 3-1 la Roma di Luciano Spalletti, tra le polemiche, e si porta a casa un derby fondamentale per blindare la quarta posizione che vuol dire qualificazione diretta al tabellone principale di Europa League. Nel primo tempo il vantaggio della Lazio arriva subito, al 12', grazie al gol di Keita Balde che ubriaca Fazio ed Emerson Palmieri e batte un incerto Szczesny.

La Lazio si è molto lamentata dell'arbitro Orsato per via di un rigore solare non concesso per fallo di Manolas su Lukaku e per quello concesso alla Roma per fallo, inesistente, di Wallace su Strootman. De Rossi dal dischetto non lascia scampo a Strakosha al minuto 45' del primo tempo. Nella ripresa Dusan Basta diventa eroe per un giorno e al minuto 50 segna il gol del 2-1, mentre nel finale Keita Balde manda ancora in visibilio il pubblico di fede biancoceleste. La Roma perde la grandissima occasione di accorciare sulla Juventus, resta a meno 8 e dice addio alla possibilità di poter vincere lo Scudetto. La Lazio, invece sale a quota 67 punti, allunga sull'Atalanta blindando così il quarto posto e fa anche un pensierino al 3 posto, occupato ora dal Napoli, distante solo 4 punti.