Lazio, rissa sull'aereo per Roma: Nani colpito da un tifoso

Il centravanti portoghese sarebbe stato coinvolto in una maxi-lite dopo che un tifoso lo aveva svegliato per chiedergli una maglia in regalo

Non è bastato il pareggio in rimonta con il Cagliari per calmare gli spiriti in casa Lazio. Il centravanti biancazzurro Nani è stato protagonista di una lite sull'aereo diretto dalla Sardegna a Roma che riportava a casa la squadra capitolina.

Durante il volo, il campione portoghese sarebbe stato avvicinato da un tifoso laziale, che gli avrebbe chiesto in regalo una maglietta. Alla domanda Nani avrebbe risposto in modo positivo per poi addormentarsi, forse vinto dalla stanchezza per la gara contro i sardi.

Tutto sembrava andare per il meglio quando il tifoso ha svegliato il giocatore, forse con un colpo al petto, per farsi dare la divisa di gioco promessa in precedenza. Nani però non ha affatto apprezzato il gesto e dall'incomprensione sarebbe nato un litigio tale, fra grida e insulti, da costringere all'intervento anche gli assistenti di volo. Secondo i presenti sarebbero state coinvolte ben sei o sette persone.

Pare anche che il comandante dell'Alitalia 320 partito dallo scalo cagliaritano di Elmas e diretto all'aeroporto di Roma Fiumicino abbia allertato la Polaria della Capitale. Una volta atterrato, il tifoso è stato denunciato alla polizia.