Lazio, striscione della Curva Nord contro Milinkovic: ''Sei uno zingaro''

Sempre più tesi i rapporti tra la Curva Nord e Sergej Milinovic-Savic, durante il match di ieri gli ultras hanno esposto lo striscione offensivo ''Milinkovic zingaro''

Acque agitate in casa Lazio dopo il rocambolesco pareggio con la Sampdoria, la Curva Nord ha esposto lo striscione ''Milinkovic zingaro'', un chiaro segnale di rottura nei confronti del calciatore serbo.

Non sta attraversando un bel periodo Sergej Milinkovic-Savic, il centrocampista serbo rischia di diventare il capro espiatorio della mancanza di risultati del club biancoceleste. Lo striscione dai toni offensivi molto eloquenti esposto dalla Curva Nord rischia di minare un rapporto sempre più teso tra la tifoseria e il calciatore, nonostante il rinnovo fino al 2023 firmato ad inizio ottobre con una clausola rescissoria vicina ai 100 milioni. Una forma fisica poco brillante e numerose prestazioni al di sotto dello standard del campionato scorso, 13 presenze e un solo gol siglato fino ad ora hanno sempre più messo nel mirino Milinkovic-Savic, vicino in estate a tanti top club europei ma che sembra aver perso le giuste motivazioni in questa prima parte di stagione.

Sembra lecito a questo punto attendersi un ritorno di fiamma delle vecchie pretendenti, soprattutto quelle italiane. Già in estate vicino al Milan, il club rossonero potrebbe tornare a farci un pensierino, fair play finanziario permettendo mentre torna assolutamente percorribile la pista che porterebbe all'Inter. Da sempre un pallino di Beppe Marotta, già vicino al colpo ai tempi della Juventus, Milinkovic-Savic sarebbe di sicuro un bel biglietto di presentazione per il neo dirigente nerazzurro.