Inter, sfuma il sorpasso: solo 2-2 contro il Parma

L'Inter passa in vantaggio con Candreva, si fa rimontare da Karamoh, gol dell'ex, e Gervinho ma riesce a pareggiare grazie a Lukaku. Con questo pareggio i nerazzurri falliscono il sorpasso in vetta ai danni della Juventus

L'Inter di Antonio Conte non riesce ad andare oltre il 2-2, in casa, contro il Parma di Roberto D'Aversa che ha giocato una partita a viso aperto e senza timori riverenziali. Il risultato finale, più o meno, rispetta quanto visto in campo con i nerazzurri passati in vantaggio nel primo tempo con il rinato Candreva che si sono prima fatti raggiungere e superare dai ducali grazie allo scatenato ex della partita Karamoah e a Gervinho, sempre su assist del giovane francese. Nella ripresa l'Inter entra in campo determinata e preme trovando subito il gol del pareggio con Lukaku su assist di Candreva, prima annullato e poi convalidato dal Var. Doveva essere una prova di maturità e l'Inter è stata rimandata con Conte che sarà contento a metà per quanto fatto vedere dai suoi ragazzi che con questo pareggio salgono a quota 22 punti e restano un punto dietro alla Juventus, sempre capolista in solitaria di questa Serie A a quota 23. Il Parma invece dopo la cinquina rifilata al Genoa, conquista un altro punto prezioso e si porta a quota 13 punti come la Roma di Fonseca.

Nel primo tempo è il Parma ad avere la prima chance per colpire con Kucka che da pochi passi non riesce ad arrivare sul colpo di testa di Kucka. Dermaku ci prova al 10' con un tiro di prima intenzione che chiama alla deviazione in angolo da parte di Handanovic. La risposta dei nerazzurri è affidata a Gagliardini che al 13' chiama alla parata Sepe. Al 23' l'Inter passa in vantaggio con Candreva che riceve palla e da fuori area fa partire un tiro deviato da due difensori del Parma che spiazza imparabilmente Sepe. Brozovic prima sfiora il 2-0 e un minuto dopo perde malamente palla e regala al Parma il gol dell'1-1 con l'ex Karamoh che fredda Handanovic con un tiro da fuori area. Brozovic salta fuori tempo al 30' e lascia campo libero a Karamoh che serve Gervinho che buca lo sloveno. Nel finale di primo tempo Lautaro Martinez sfiora il gol ma si va al riposo sull'1-2 per il Parma.

Nella ripresa Skriniar impegna Sepe al 50' e un minuto dopo Lukaku trova il gol del pareggio su assist di Candreva. Il gioco resta fermo diversi minuti con Chiffi che prima annulla e poi convalida la rete dei nerazzurri. Al 56' Lautaro sfiora il gol del vantaggio e al 63' Gervinho chiama alla parata Handanovic su assist dell'indemoniato Karamoh. Candreva e Lukaku ci provano tra il 76' e il 78' ma Sepe risponde presente. de Vrij decolla di testa all'89' e sfiora il gol del 3-2 con la palla che termina fuori di poco. Il baby Esposito ci prova con un bel tiro al volo al 93' e la palla dà l'illusione ottica del gol ma si resta sul 2-2.

Il tabellino

Inter: Handanovic; Skriniar, Godin (63' de Vrij), Bastoni; Candreva, Gagliardini (84' Politano), Brozovic, Barella, Biraghi; Lukaku, Martinez (73' Esposito)

Parma: Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku, Gagliolo (66' Pezzella); Kucka, Scozzarella, Hernani; Kulusevski, Gervinho (85' Barillà), Karamoh (71' Sprocati)

Reti: 23' Candreva (I), 26'Karamoh (I), 30' Gervinho (I), 55' Lukaku (I)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 26/10/2019 - 22:02

INTER MERDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!!!!!

caren

Dom, 27/10/2019 - 10:08

Se l'Inter continua a buscare due gol a partita, possono già chiudere tutte le pratiche. Mi sembra che nonostante il cambio di allenatore, le cose non siano migliorate affatto, ma non è colpa dell'attuale allenatore, né lo era del vecchio allenatore. L'Inter è fatta così, esplosione lavica all'inizio, poi solo cenere e lapilli. E' così da anni, tolte le parentesi del primo Mancini e di Mourinho.