L'Inter serve il poker al Lecce: secco 4-0. Ottimo esordio per Sensi e Lukaku

L'Inter di Conte travolge il Lecce di Liverani a San Siro grazie ai gol di Brozovic, Sensi, Lukaku, che si sblocca subito e Candreva. Grande risposta dei nerazzurri a Juventus e Napoli

Buona la prima per l'Inter di Antonio Conte che davanti ai quasi 65.000 spettatori di San Siro ha avuto la meglio per 4-0 contro il Lecce di Fabio Liverani. A decidere la sfida ci hanno pensato Marcelo Brozovic, Stefano Sensi, autore di una prestazione da vero leader e veterano alla sua prima ufficiale in maglia nerazzurra, Romelu Lukaku che bagna con un gol la sua prima con l'Inter e San Siro e Antonio Candreva con una bordata da fuori area. Tutti gli ingranaggi della Beneamata hanno girato alla perfezione con Candreva sembrato rigenerato dalla cura Conte. Buona l'intesa tra il gigante belga Lukaku e Lautaro Martinez che si sono mossi molto bene cercandosi spesso e dialogando palla a terra anche se questa sera l'argentino ha dimostrato di avere un po' le polveri bagnate.

Di contro il Lecce ha fatto la sua onesta partita ma non è quasi mai riuscita a dare fastidio alla difesa dell'Inter e a Samir Handanovic. Con questo successo la squadra di Conte raggiunge a quota 3 punti Juventus, Napoli, Atalanta e Lazio e dà una risposta importante alle rivali. Manca ancora una settimana alla fine del mercato con Ausilio e Marotta che lavoreranno ancora per rinforzare e sfoltire la rosa. Da capire cosa succederà a Mauro Icardi che fa parte della rosa ma che questa sera non è stato convocato e che non rientra più nei piani della società nerazzurra. Marotta a inizio partita ai microfoni di Dazn è parso piccato sull'argomento: "Le dichiarazioni di Wanda Nara su Mauro Icardi? Per noi un pizzico di fastidio per i tempi e per i modi. E smentisco in modo assoluto che qualche dirigente dell'Inter, e in particolare Steven Zhang, abbia invitato Icardi a restare. La nostra strategia è precisa e l'abbiamo comunicata nei tempi giusti. Andremo avanti fino alla fine e nessuno dell'Inter può stravolgere questa linea comune".

L'Inter parte fortissimo ad inizio partita e al 4' è Sensi ad avere la chance per segnare con Lucioni che devìa in corner il tiro di Sensi dopo una bella azione Vecino-Lautaro-Lukaku (velo). Al 5' Sensi serve Lautaro che calcia alto sopra la traversa. Al 14' Lapadula ha la chance per segnare su uscita difettosa di Handanovic ma è Skriniar a salvare sulla linea di porta. Candreva pennella bene un cross per la testa di Lautaro che da pochi metri schiaccia troppo e si divora il vantaggio. Il gol è nell'aria e puntualmente arriva al 21' con Brozovic che lascia partire un gran tiro a giro di destro che non lascia scampo a Gabriel. Passano tre minuti e i nerazzurri raddoppiano con la grande azione personale di Sensi che salta due uomini e fulmina con un destro rasoterra il numero uno del Lecce. Brozovic prova l'acrobazia sul cross di Lautaro ma la mira è difettosa. Al 32' Asamoah ci prova con il mancino ma termina fuori la sua conclusione mentre al 33' è La Mantia a provare ad impegnare Handanovic che blocca a terra. Il Lecce finisce in crescendo pur senza creare particolari problemi alla difesa nerazzurra.

Il Lecce parte aggressivo nella ripresa con La Mantia che non ci arriva di poco al 47' sul cross di Rispoli. Falco semina il panico nell'area di rigore nerazzurra ma non riesce a trovare la porta così come Calderoni che al 51' calcia fuori. Candreva crossa di sinistro per la testa di Lukaku che ben contrastato da Rispoli non ci arriva di un soffio. Lukaku sfonda a destra e mette un gran cross per Lautaro che non arriva di poco all'appuntamento con il gol. Al 60' l'Inter cala il tris proprio con il gigante belga che approfitta di una parata difettosa di Gabriel su tiro di Martinez e si sblocca in Serie A. Brozovic ci prova con un tiro a giro di destro dei suoi ma la sfera esce di un soffio. Lautaro ingaggia un duello con Gabriel tra il 67' e il 68' e sulla prima occasione la palla esce di un soffio, forse toccata dal brasiliano, sulla seconda l'ex Milan blocca in presa sicura. Mancosu ci prova da fuori al 74' ma la sua mira difetta e la sfera va alta sopra la traversa. Farias commette un brutto fallo da dietro su Barella con La Penna che lo espelle al 77'. L'Inter segna il 4-0 all'81' con Politano che di sinistro fredda Gabriel: gol annullato per fuorigioco di Lukaku. All'84' Candreva si mette in proprio e fa partire una saetta di destro da oltre 25 metri che si va ad insaccare all'incrocio dei pali.

Il tabellino

Inter: Handanovic, D'Ambrosio, Ranocchia, Skriniar, Candreva, Vecino (65' Barella), Brozovic, Sensi (73' Gagliardini), Asamoah, Lautaro Martinez (78' Politano), Lukaku

Lecce: Gabriel, Rispoli (72' Benzar), Rossettini, Lucioni, Calderoni, Tachtsidis, Mayer, Petriccione (62' Mancosu), Falco, La Mantia (61' Farias), Lapadula

Reti: 21' Brozovic (I), Sensi (I), 60' Lukaku (I), 84' Candreva (I)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?