L'Italia verso il titolo pesca Serbia e Polonia

L'urna è sempre favorevole all'Italia. Il girone eliminatorio del mondiale non aveva avversarie da medaglia, cosicché è stato agevole ipotecare la qualificazione anche alla terza fase, con la semplice vittoria sulla Finlandia. Ieri, al Lingotto di Torino, il sorteggio delle final six, sono arrivate le avversarie più comode. Domani sera (21,15, Rai2) la Serbia, giovedì (20,30) c'è Polonia-Serbia e venerdì la chiusura con i polacchi, campioni del mondo. Il primato nel girone della seconda fase consente agli azzurri di evitare il Brasile, il ballottaggio era fra Usa e Polonia, con gli americani leggermente più forti, e tra Russia e Serbia, con il sestetto del vice Sergio Busato, trevigiano, più fisico rispetto ai serbi. L'altro gruppo gioca alle 17: domani, inizia con Brasile-Russia, le più vincenti del volley mondiale in questo millennio, giovedì Usa-Russia e venerdì Brasile-Usa. Le prime due di ogni girone vanno in semifinale sabato, le finali domenica. Eliminata la Francia, vincitrice di due delle ultime tre World league.